Home » Attualità

Attualità

stampa pagina

ANCHE L'ANGUILLA HA LA SUA SAGRA A COMACCHIO

ANCHE L'ANGUILLA HA LA SUA SAGRA A COMACCHIO - Mondopressing  Settembre 2014

                 La località di Comacchio in provincia di Ferrara, detta anche “La piccola Venezia della Venezia, celebra da venerdì 26 settembre a domenica 12 ottobre 2014 la Sagra dell’anguilla”. Per la prima volta dalla sua istituzione – quella di quest’anno è la sedicesima edizione –  il ‘cartellone’ prevede appuntamenti ed iniziative non soltanto nei tre weekend ma anche durante la settimana.

Infatti,  lo stand gastronomico di Argine Fattibello sarà aperto anche il venerdì sera con menu dedicati e diversificati per proseguire con escursioni, degustazioni e cene a tema che – dal lunedì al giovedì – mixeranno valorizzazione dei ‘luoghi del cibo’ di cui Comacchio è ricchissima con tradizioni e professionalità che ne fanno la ‘capitale dell’anguilla’.

Durante la manifestazione dei tre weekend si potrà navigare nei canali urbani, assistere alle gare dei vulicepi – le tradizionali imbarcazioni locali – e, guidati da esperti ‘batanieri’ impararne i segreti nella conduzione. Nel centro storico saranno allestite bancarelle di prodotti enogastronomici, artigianali e del riuso nonché  eventi dedicati a teatro dialettale, letteratura, musica e sport.  Per gli amanti dell’arte, nel primo week corso Garibaldi si trasformerà in una ‘piccola Montmartre’ per ospitare il concorso-estemporanea a tema le cui realizzazioni saranno esposte  in “galleria en plein air” anche nei due fine settimana successivi.

Ogni sabato pomeriggio appuntamento con il ‘trekking urbano’ ed il ‘calendario’ di tour guidati alle principali Chiese e per gli appassionati del vino da non perdere il “Convivio dei Vini sulle Sabbie d’Italia”, in collaborazione con Consorzio Vini Doc del Bosco Eliceo e delegazioni provinciali di Ais-Associazione Italiana Sommelier ed Anag-Associazione Nazionale Assaggiatori Grappe che consentirà  con degustazioni il tour in vigneti e cantine in un territorio comacchiese e di pochissime altre regioni d’Italia dove la coltivazione della vite su terreni è a forte caratterizzazione sabbiosa. 

Per accogliere i camperisti in via Fattibello sarà attivata (coordinate GPS 44.691583  12.183572) un’area speciale per la sosta dei veicoli vicina a stand gastronomico e centro storico (tariffa weekend euro 26 con in omaggio una bottiglia di Fortana Doc, il rosso ‘delle sabbie’ che si abbina all’anguilla e possibilità di arrivo  fra le 17 e le 22 del venerdì). Inoltre ci saranno collegamenti diretti speciali con bus da Milano in collaborazione con Autostradale (www.autostradale.it) e Torino La Valle (www.lavalle-bus.it).

Per Il programma dettagliato:  www.sagradellanguilla.it  e www.eventicomacchio.it

 

                                                                             Carlo Torriani

 

23/08/2014

LANA – Festa della Zucca

 

L’undicesima edizione della “Festa della zucca” si terra a Lana (Merano) dal 26 al 28 settembre 2014. L’evento è dedicato particolarmente alla cucina, ai bambini, artisti del disegno e della decorazione e oltre alla musica e alle animazioni sportive rappresenta anche un ritrovato momento d’incontro con le tradizioni di un tempo.

Zucca e zucchine sono ingredienti presenti nei ricettari altoatesini di fine estate ma possono essere utilizzate in piatti dolci e salati. Durante le tre giornate saranno numerosi gli stand allestiti in  via Bolzano che  propongono soluzioni gastronomiche per una tavola colorata e gustosa: da non perdere i dolci e la piccola pasticceria con decorazioni ai fiori di zucca

I ristoranti e i locali della zona proporranno i menu ispirandosi ad abbinamenti e ricette tradizionali. Durante la festa sarà possibile assistere a spettacoli musicali e bike show di professionisti dell’animazione su due ruote.

Il pomeriggio di sabato, 27 settembre, è dedicato ai bambini con i  al disegni più fantasiosi e al taglio della zucca in stile “Halloween”.

Per informazioni: Associazione Turistica Lana e dintorni tel. 0473.561.770.

                                                                        Carlo Torriani

16/08/2014

COCOFUNGO 2014 SPOSA LA CUCINA VEG!

Partirà dalla città più affascinante del mondo, Venezia, e interpreterà il fungo come non lo avete mai visto prima. Torna Cocofungo, storica rassegna gastronomica trevigiana che nella nuova edizione presenterà tante gustose novità. Dopo aver raccontato il fungo in versione street-food, i ristoratori Cocofungo si apprestano a celebrare le proprietà salutistiche di questo prodotto autunnale, con una edizione che parlerà anche veg!

L’evento, infatti, riserverà un’attenzione particolare a questa filosofia alimentare, per permettere a tutti di conoscerla da vicino. Accanto alle classiche proposte che includeranno carne e pesce, in ciascuno dei menu sarà dunque presentato un piatto vegetariano che interpreterà la sensibilità di ogni chef. Ciascuna delle serate in programma dal 25 settembre al 31 ottobre andrà così a comporre, a fine rassegna, un menu vegetariano tutto da scoprire, realizzato esclusivamente con prodotti di qualità, a km zero. Le ricette, tutte scaricabili dal sito www.cocofungoradicchio.it, faranno conoscere la creatività dei ristoranti del Cocofungo, che fanno parte del Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana (Unascom-Confocommercio).

Un gruppo, quello del Cocofungo, che ha saputo rinnovarsi nel tempo grazie sia ai “figli d'arte” che alla sensibilità di ristoratori che, nel lungo percorso della rassegna, hanno deciso di unirsi a questo vivace gruppo di artisti della cucina.

L'edizione 2014 segna infatti una nuova, grande entrata: il rinomato ristorante Le Marcandole di Salgareda (Tv). Nato negli anni Trenta tra i vigneti e i campi coltivati che si trovano a pochi passi dall’argine del fiume Piave, Le Marcandole è un prestigioso e raffinato ristorante, che propone menù di qualità e predilige i piatti a base di pesce. Nel tempo questo locale è divenuto uno dei punti di riferimento dell’enogastronomia del nord est italiano, conquistando il favore e gli apprezzamenti della critica.

Proprio alle Marcandole, dei fratelli Roberta e Alessandro Rorato, spetterà il privilegio di aprire la manifestazione che quest’anno si inaugurerà in una location d’eccellenza: il Casinò Municipale di Venezia. Le prime due tappe, quella del 25 e 26 settembre, si terranno infatti in questo luogo magico della città lagunare che, per la prima volta, ospiterà la kermesse trevigiana dedicata al fungo.

L’evento, la cui organizzazione generale è ancora una volta curata dall'Agenzia Eventi di Conegliano, proseguirà l'1 e 2 ottobre a Casa Gobbato, Volpago del Montello con il ristorante Da Celeste.

Dal 9 al 12 ottobre toccherà al ristorante Miron di Nervesa della Battaglia stupire gli ospiti, mentre il 15 e il 16 ottobre la rassegna varcherà i confini nazionali per approdare a Monaco di Baviera, in Germania, all’osteria Der Katzlmacher. Il 17 ottobre ai gourmet di Cocofungo sarà dedicata la serata del ristorante Barbesin di Castelfranco Veneto. Il 24 ottobre la rassegna andrà in scena al Ristorante Sansovino Castelbrando Da Palazzi di Cison di Valmarino. L’edizione 2014 si concluderà con tre cene da non perdere: quelle del 27, 30, 31 ottobre Da Gigetto, a Miane.

Dopo aver per anni valorizzato il fungo come ingrediente light, profumato e versatile e come simbolo della cucina delle Prealpi trevigiane, da quest’anno la rassegna Cocofungo vuole diventare il palcoscenico in cui proporre un’alternativa veg, incontrando così i gusti di coloro che anche al ristorante vogliono seguire diete vegetariane e correttamente bilanciate, con menu saporiti e sorprendenti che sapranno conquistare il palato degli appassionati gourmet di ogni genere.

Per informazioni www.cocofungoradicchio.it

15/08/2014

A MACUGNAGA MERCATINO DI PRODOTTI LOCALI

A MACUGNAGA MERCATINO DI PRODOTTI LOCALI - Mondopressing  Settembre 2014

Piazza Municipio e Via Imseng, Frazione Staffa - Macugnaga (VB) Mostra mercato di enogastronomia e artigianato dedicata ai gusti italiani, con la partecipazione di aziende agricole e artigiane selezionate con produzioni tipiche ossolane e dell'Alto Piemonte. In programma anche visite guidate "Macugnaga, i Walser, il Monte Rosa", in collaborazione con Prontoguide.

 

MACUGNAGNAGA CON GUSTO, 23-24 AGOSTO

15/08/2014

VITTORIO SGARBI A CASTELLABATE PER IL PREMIO PIO ALFERANO

 

Sabato 2 agosto 2014, a Castellabate, si svolgerà la terza edizione del Premio Pio Alferano, evento organizzato dall’omonima Fondazione in collaborazione con il Comune cilentano.

Alle ore 20, Vittorio Sgarbi inaugurerà le tre mostre in programma che rimarranno aperte al pubblico fino al 31 agosto 2014.

  • Nella mostra “Artisti per Noto” è esposta una selezione di opere di alcuni dei maestri che hanno operato in quello che lo stesso Sgarbi ha definito “il grande cantiere di Noto”. In seguito al crollo subito nel 1996, infatti, la Cattedrale è stata ricostruita con un intervento che ne ha rispettato la struttura originaria. Per la decorazione sono stati chiamati diversi artisti che sono riusciti a creare una testimonianza di arte contemporanea in coerenza con la riedificazione dell’edificio settecentesco.

  • L’esposizione “Murat è vivo” presenta le opere dei 43 artisti che hanno preso parte al concorso d’arte a tema dedicato a Gioacchino Murat, re di Napoli, che durante un soggiorno nel borgo cilentano pronunciò la celebre frase: “Qui non si muore!”. Un’apposita giuria selezionerà l’opera più significativa, che diventerà di proprietà della Fondazione. Il vincitore riceverà in premio 5.000 euro.

  • In hoc signo” è la personale del pittore Jacopo Scassellati, la cui espressione artistica subisce una profonda metamorfosi quando assiste all’Ardia, tradizionale corsa di cavalieri che si svolge ogni anno a Sedilo, in Sardegna, in occasione della festa di San Costantino. Un rito antico e tragico, che lascia un segno indelebile in questo artista che, a soli 24 anni, sa raccontarlo magistralmente.

 

Alle ore 21 si svolgerà la cerimonia di assegnazione del Premio Pio Alferano, che ogni anno viene conferito a personalità che si sono impegnate in favore dell’arte, della cultura e dell’ambiente. La serata sarà condotta da Veronica Maya, alla presenza di Virginia Ippolito Alferano, presidente della Fondazione, del direttore artistico Vittorio Sgarbi, del sindaco di Castellabate Costabile Spinelli e dell’assessore alla Cultura Luisa Maiuri.

Quest’anno il consiglio della Fondazione ha attribuito il riconoscimento a Corrado Bonfanti, sindaco di Noto, Vittorio Brumotti, personaggio televisivo, Tomás Gómez Pérez, commissario della Polizia spagnola, Giuseppe Iannaccone, avvocato e collezionista, Camillo Langone, giornalista, scrittore e critico d’arte, Folco Quilici, regista, documentarista e saggista, monsignor Antonio Staglianò, vescovo di Noto, Ugo Zottin, generale dei Carabinieri.

Ai premiati sarà consegnata la scultura in bronzo “Il sacrificio”, realizzata dall’artista Belarghes.

 

«Castellabate è orgogliosa di annoverare tra i suoi figli illustri il generale Pio Alferano, comandante del Nucleo tutela patrimonio artistico dei Carabinieri dal 1975 al 1982 – spiega il sindaco Costabile Spinelli È proprio nel segno di un comune impegno per la salvaguardia dei beni artistici e ambientali, che si svolge a Castellabate il premio intitolato alla sua memoria dall’omonima Fondazione che ringrazio. Mi auguro che tutte le personalità che soggiorneranno nel nostro Comune per questo grande evento culturale diventeranno ambasciatori della bellezza dei nostri paesaggi, della storia dei nostri luoghi e dell’ospitalità del nostro popolo». 

 

La Fondazione Pio Alferano è intitolata al generale dei Carabinieri, che si distinse per la sua opera in difesa della legalità e dell’arte, svolgendo un ruolo determinante al comando del Nucleo tutela patrimonio culturale dei Carabinieri. Sotto la sua guida e grazie alla sua attività investigativa, negli anni ’70, furono ritrovate opere d’arte di inestimabile valore che erano state illecitamente sottratte. 

Obiettivo della Fondazione Alferano è promuovere la cultura del rispetto per la natura e per l’arte, offrire visibilità a giovani artisti, dare risalto a scoperte storiche e archeologiche, collaborare alla tutela di monumenti e risorse naturali a rischio di degrado o di scomparsa.

 

INFO:

Artisti per Noto” - “Murat è vivo” - “In hoc signo”

Castello dell’Abate, Belvedere San Costabile - Castellabate (SA)

2-31 agosto 2014

Orari di apertura: dal lunedì alla domenica, 9.30-12.30, 18.30-24.00

Informazioni: Ufficio Turistico Comune di Castellabate +39 0974 960853

 

31/07/2014