Home » Attualità

Attualità

stampa pagina

UNA TIPICA TRADIZIONE ALTOATESINA: IL MATRIMONIO CONTADINO DI CASTELROTTO

UNA TIPICA TRADIZIONE ALTOATESINA: IL MATRIMONIO CONTADINO DI CASTELROTTO - Mondopressing  Febbraio 2015

11 gennaio 2015 il corteo storico nuziale sfilerà dalla fermata dei pullman fino alla piazza del paese. E dopo la festa, tutti alla tavola degli sposi 

La cerimonia nuziale più affascinante dell’anno sta per trasformare Castelrotto. L’11 gennaio 2015 il centro dell’area vacanze Alpe di Siusi (Seiser Alm/Südtirol) vive un viaggio nel tempo, accogliendo un elegante corteo fatto di antiche carrozze e donne e uomini vestiti degli abiti tipici della tradizione nuziale altoatesina. È il Matrimonio Contadino di Castelrotto, un’esperienza magica ed autentica che ogni anno attira visitatori e curiosi da varie zone della penisola. A causa di un minor quantitativo di neve, il corteo storico non partirà da San Valentino, come avviene di solito ogni anno, ma dalla fermata dei pullman nel centro del paese. Da qui, sullo scenario incantato delle Dolomiti, sfilerà la slitta degli sposi fino alla piazza centrale del borgo. Lei con un  fastoso cappello color verde e lui con un luccicante garofano rosso nel taschino della giaccia guideranno trionfanti il seguito degli invitati composto da donne anziane con i turmkappe - i cappelli a forma di cono - nubili con capelli raccolti sul capo e fanciulle sposate con pettinature dietro la nuca. Sfileranno in abiti bianchi, come da tradizione, le bimbe, mentre i piccoli sfoggeranno loden neri di ciniglia. Sarà impossibile non riconoscere l’addetto alla cerimonia con il suo cappello di piume di struzzo bianche e nere. E poi tutt’intorno esploderà la festa, tra musiche e danze folkloristiche. Dulcis in fundo gli ospiti potranno accomodarsi alla tavola della tipica cena nuziale, negli spazi della sala parrocchiale dove saranno servite gustose ricette locali.

A cura della redazione

08/01/2015

UN FALO' ALTO 25 METRI A NOVOLI (LECCE) IL 16 GENNAIO

UN FALO' ALTO 25 METRI A NOVOLI (LECCE) IL 16 GENNAIO - Mondopressing  Febbraio 2015

   Da Jannis Kounellis fino a Chef Rubio e DonPasta: le tante sorprese della Focara 2015    

Sulla piazza Tito Schipa le telecamere accese che trasmettono in real time sul portale www.fondazionefocara.com la costruzione del falò .     

Quale progetto può accomunare un artista internazionale quale Jannis Kounellis a protagonisti dell’enogastronomia italiana come Chef Rubio e DonPasta? La risposta sta nel fuoco che il prossimo 16 gennaio incendierà la grande Fòcara di Novoli (Lecce). Cresce l’attesa per la tradizione popolare che ogni anno si celebra in questo piccola cittadina del Salento in onore del suo patrono Sant’Antonio Abate, che per l’occasione diventa vero e proprio “centro culturale” del Mediterraneo.    

La Fòcara 2015 infatti, (un enorme falò  di 25 metri di altezza e 20 metri di diametro) riunisce attorno a sé performance e personalità artistiche da tutto il mondo: musica, arte, enogastronomia, dal 16 al 18 gennaio saranno tanti gli eventi che renderanno questo appuntamento imperdibile.    

     

E’ già al lavoro Jannis Kounellis: in questi giorni sta realizzando con i maestri della Fòcara un’opera densa di significati simbolici, interpretando e riprogettando la montagna di fascine formate dai tralci di vite che, fino al 16 gennaio, in un lungo pellegrinaggio, dalle campagne dei vigneti del negroamaro giungono in piazza Tito Schipa dove gli uomini del Comitato Festa costruiscono l’imponente architettura rurale.  E’ lui uno dei protagonisti di FòcarArte, coordinata da Toti Carpentieri. L’Artista greco, per la direzione artistica e la cura di Giacomo Zaza, ha infatti firmato il “manifesto d’autore” e realizzerà non soltanto il progetto dell’installazione sul falò ma anche una serigrafia e un multiplo d’autore (opera oggettuale in tiratura limitata) ideati in esclusiva per l’evento. Nei “giorni del fuoco”, inoltre, presso il Palazzo Baronale di Novoli, sarà presentata una sua installazione site-specific e un libro che documenterà l’intero progetto. Sempre all’interno del Palazzo Baronale, il giovane artista Francesco Arena, con la curatela di Zaza, realizzerà una grande installazione dal titolo Barra (gli alti e i bassi.    

La sezione di FòcarArte si completa con la mostra degli scatti di Peppe Avallone, che narrano l’edizione 2014 della festa, mentre sarà presente la fotografa Paola Mattioli cui verrà consegnato il Premio Fòcara Fotografia 2015.         

     

Curiosità e attesa anche per la presenza di Donpasta, autentico “attivista del cibo”, autore del libro ‘Artusi Remix’, e Chef Rubio, “combattente dello street-food”, popolare volto DMAX celebre per i programmi TV ‘Uniti & Bisunti’ e “I re della Griglia”.    

I due food-artist si esibiranno muovendosi tra i fornelli, nel solco della cucina popolare: sabato 17 gennaio alle ore 19, il giorno dopo l’accensione del fuoco, allestiranno una grande grigliata, a ridosso del falò, utilizzando i “tizzoni” della pira ardente per offrire al pubblico piatti tipici della tradizione salentina, mentre la sera del 16 gennaio, per raccontare l'orgoglio contadino come forma di resistenza alla globalizzazione dei gusti, saliranno sul grande palco del FòcaraFestival la tre giorni musicale (dal 16 al 18 gennaio) assolutamente gratuita curata da Loris Romano.    

     

Inizierà così un vero e proprio viaggio alla scoperta dei suoni del mondo con ospiti quali Emir Kusturica & the no smoking orchestra, il cantante franco/algerino Rachid Taha re indiscusso della scena rock francese multiculturale e Tony Allen nigeriano, riconosciuto come il miglior batterista e il più influente musicista africano, l’uomo con cui Fela Kuti crea “L’Afrobeat”. Il FòcaraFestival presenterà quindi Adrian Sherwood, beatmaker britannico, profeta della sezione ritmica e Lee “Scratch Perry” produttore, musicista e cantante, una delle figure più importanti della musica giamaicana dell'ultimo mezzo secolo. Sulle loro tracce si muoverà Hollie Cook, parentesi essenziale della musica Jamaicana mista al “Tropical Pop”. La voglia di sperimentazione porterà poi a  “LU BALLUBALETI” di Mascarimirì e Nux Vomica, in un concerto con ritmi da ballo del sud d’Italia e Francia, dove il groove della pizzica salentina si fonde con la farandola nizzarda per poi arrivare a Ninos du Brasil, dediti a un'ardita commistione di batucada e noise, samba ed elettronica. E proprio il loro leader Nico Vascellari regalerà una performance ad hoc per il fuoco della Fòcara. A far ballare il popolo del fuoco ci saranno poi i Sud Sound System, gli Asian Dub Foundation, Digitalism,  Metronomy, Larssen, Populous, ed infine Jollymare “il dj che piace all’Europa” ovvero il “novolese doc” Fabrizio Martina.    

     

Intorno alla Fòcara, tra musica e danze, l’area live sarà tutta da gustare con i prodotti tipici locali del Salone dell’enogastronomia “Cupagri”, sostenuto dal Gal Valle della Cupa, con il laboratorio/concorso “Penne al dente”, a cura di Coldiretti Lecce, con il patrocinio dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, che vede ai fornelli i professionisti della comunicazione, provenienti da una qualsiasi altra area geografica del nostro paese, assistiti da qualificati chef salentini, misurarsi con creative ricette inedite preparate con i prodotti a km 0 della Valle della Cupa.    

     

Intanto chi volesse rendersi conto di quanto accade può farlo in tempo reale collegandosi a: www.fondazionefocara.com. Il portale è stato realizzato da ClioCom, fornitore qualificato RUPAR SPC e partner tecnologico della Fondazione Fòcara di Novoli. La stessa ClioCom, in prossimità dell’evento arricchirà la diretta con ulteriori novità.    

     

06/01/2015

DA DOMANI , 3 GENNAIO , GRANDI SALDI A MILANO

DA DOMANI , 3 GENNAIO , GRANDI SALDI A MILANO - Mondopressing  Febbraio 2015

Sabato 3 gennaio, con qualche giorno d’anticipo,rispetto agli anni passati, iniziano i SALDI .A Milano è iniziato  il conto alla rovescia per gli attesi saldi invernali che  inizieranno sabato 3 gennaio e secondo le stime di FederModaMilano il valore complessivo delle vendite ammonterà a 435 milioni di euro, con un acquisto medio a persona di 165 euro,in lieve calo , circa il 2%, rispetto a quelli del 2014.

Gli sconti medi per questi saldi invernali milanesi, sempre secondo le stime di FederModaMilano, saranno del 40%.

02/01/2015

UNA APP IT TAXI 026969 PER PRENOTARE E PAGARE LA CORSA

UNA APP IT TAXI 026969 PER PRENOTARE E  PAGARE LA CORSA - Mondopressing  Febbraio 2015

Nella prestigiosa sede della Mercedes-Benz Milano Spa, Via Gallarate, 450, sabato 20 dicembre alla ore 11.30,  è stata presentata l'App IT Taxi, progetto completamente Made in Italy dell'azienda Yellowtaxi 02 6969, e al sistema Toucher installato su 400 taxi di Milano.

L'App gratuita mette in contatto taxisti e clienti in tutta Italia, per prenotare, pagare e recensire il taxi dal proprio smartphone; abbandona la fase beta e inaugura il nuovo servizio Business dedicato alle aziende.  

Il presidente di Yellowtaxi e i membri del CDA hanno incontrato i tassisti per un bilancio sugli obiettivi raggiunti sino ad oggi e per un confronto aperto sui traguardi del prossimo anno che vedranno Milano protagonista della scena italiana con l'inizio dell'Expo nel maggio 2015.

In vista delle festività natalizie la sede Mercedes-Benz di Milano ha ospitato  la tradizionale riunione dei tassisti per il consueto scambio di auguri.

Da parte della famosa casa automobilistica  è stata anche una buona occasione per presentare i due nuovi gioielli di casa Mercedes-Benz: classe B e C.

Nella foto un momento dell'incontro

Annamaria Demartini

01/01/2015

UNA APP PER GIOCHI ARCHEOLOGICI SULLE ANTICHITA' ISRAELIANE

L'Israel Antiquities Authority (IAA) ha lanciato la sua prima applicazione, Dig Quest, con giochi di archeologia e puzzle per  bambini.

L’applicazione è disponibili da scaricare gratuitamente.

Anche The Dead Sea Scrolls, la più importante scoperta archeologica del XX° secolo, è ora disponibili su iPhone e iPad in un nuovo ed emozionante formato per i bambini.

Genesi 1.1 il racconto della creazione, i Dieci Comandamenti, i Salmi e 11 altri 2000 vecchi manoscritti sono presenti in questa applicazione che introduce i bambini dai 7 agli 11 all'archeologia con una suite di giochi unici, con bellissimi manufatti del tesori nazionali della Israel Antiquities Authority.

L'App trasforma l’iPhone di un ragazzo o iPad in uno strumento archeologico e permette loro di giocare per affinare le proprie competenze, scoprire significati segreti, risolvere enigmi.

I giochi sono stati sviluppati in collaborazione con il team della IAA I bambini avrannoun'idea di quello che gli archeologi fanno e come sperimentano l'emozione della scoperta e la creatività e le competenze coinvolte per risolvere i misteri del passato lontano.

I giocatori potranno scegliere tra due siti di uno scavo - ognuno ha un gioco unico che mette il giocatore al posto di guida e richiede l'utilizzo di differenti  competenze diverse archeologiche. La parte sporca deve essere eliminata al fine di scoprire un antico mosaico di epoca romana facendo seguito ad un gioco a quiz per individuare e classificare gli animali e gli oggetti del mosaico.

Nelle grotte di Qumran, i frammenti dei 2.000 anni di Rotoli del Mar Morto sono stati scoperti permettendo al giocatore di mettere insieme in un gioco di puzzle

Ogni sito dispone di scoperte che raccontano all'utente la storia dello scavo e dei manufatti scoperti

Le caratteristiche del gioco:

30  livelli in due partite uniche basate sulle famose scoperte archeologiche due mondiali.

L'App si lancia con due giochi e altri giochi sono previsti ed una versione Android.

http://www.goisrael.it/Tourism_Ita/Articles/Attractions/Pagine/DIG-QUEST-ISRAELE.aspx

 

01/01/2015