News

Al via a Torino dal 16 marzo il ‘Sottodiciotto Film Festival & Campus’ con tante novità

Alla griglia di partenza la 19esima edizione del “Sottodiciotto Film Festival & Campus” che si svolgerà a Torino al 16 al 23 marzo. Ricco il  programma di anteprime, inediti, così come Oscar e hip hop.

Ad aprire la  rassegna alle ore 21 di venerdì 16 marzo al Massimo “The Breadwinner“, il film di animazione prodotto da Angelina Jolie che ha gareggiato tra i favoriti nella recente edizione dell’Oscar. Sempre nella stessa giornata alle 18.30 è prevista la proiezione di “Revolting Rhymes“, anche questo un film tra i candidati  all’Oscar.

Altri attesi appuntamenti sono il 22 marzo alle 18 al Massimo con “Le Grand Méchant Renard et autres contes” e “Conversazioni animate” domenica 18 marzo alle 18 in cui si confronteranno dal vivo i due maestri dell’animazione internazionale Bruno Bozzetto e Konstantin Bronzit.

Per gli inediti sarà presente, lunedì 19 marzo alle 20 sempre al Massimo il Messia nel smaliziato Terzo Millennio in “Oh Mio Dio!” di Giorgio Amato. Verrà anche affrontato in chiave fiabesca  il tema dell’immigrazione in Jupiter’s Moon di Kornél Mundruczó,  che sarà pretesto per una riflessione sulle conseguenze del terrorismo.


Inoltre “Il Sottodiciotto“, per la prima volta apre  al Lovers Film Festival con la proiezione di un giovane triangolo amoroso con Les Deux Amis di Louis Garrell e con l’argentino Mi mejor amigo.

A fare da protagonista nella 19esima edizione anche la cultura hip hop con dj set, mostre ed incontri per esplorare il fenomeno che dagli anni Settanta ha influenzato i giovani in ogni angolo del Pianeta.  Verrà allestito un pannello di 25 metri su cui il writer italiano Mr Wany lavorerà di bombolette. Infine da segnalare che il  Festival renderà omaggio ai Manetti Bros con cinque pellicole  dei due fratelli registi che nel loro lavoro hanno sempre riservato un posto d’onore alla musica in generale e nei loro primi film, Torino Boys e Zora la vampira, all’hip hop in particolare.

Sottodiciotto Film Festival & Campus propone anche per la 19esima edizione il consueto programma dedicato alle scuole di ogni ordine e grado. L’ampio palinsesto di proiezioni, incontri, attività idattiche, laboratori, visite guidate, che si è inaugurato il 1° marzo, proseguirà fino al 23, affiancando il programma aperto a tutto il pubblico.

Realizzato con il contributo di Regione Piemonte, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Lux Film Prize, Parlamento europeo – Ufficio informazione di Milano, con il sostegno del Mibact – Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e con il patrocinio di Unicef, il programma per le Scuole, articolato nella sezione competitiva e nelle numerose iniziative diversificate per livello scolastico, si avvale della collaborazione di un’importante serie di partner: Amnesty International – Piemonte e Valle d’Aosta, ANCR – Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza, ASIFA Italia – Associazione Italiana Film d’Animazione, Biblioteche Civiche Torinesi, Centro di Psicologia Ulisse, Centro Nazionale del Cortometraggio, CidiTorino, CINEDUMEDIA – Università degli Studi di Torino, Comune di Pianezza – Assessorato alle Politiche Educative, Comune di Vinovo – Assessorato alla Cultura, Goethe – Institut Turin, Istituto Italiano di Cultura di Parigi, Libera Piemonte, Museo Nazionale del Cinema, Xké? Il laboratorio della curiosità, Polo del ‘900.

Sempre nel programma per le Scuole, come di consueto, il Concorso nazionale dei prodotti audiovisivi realizzati dalle scuole, per il quale sono stati selezionati 117 titoli, che gareggeranno nelle tre sezioni previste: Scuole dell’Infanzia e Primarie, Scuole Secondarie di I grado, Scuole Secondarie di II grado.

Come consuetudine da alcuni anni, il Festival si aprirà ufficialmente, venerdì 16 marzo, con una serie di iniziative dedicate alla formazione e al mondo della scuola. In mattina, l’appuntamento è con ITER e con la Festa di premiazione dei prodotti delle scuole (dalle ore 9.30, al Cinema Massimo 1), con cui l’Istituzione Torinese per un’Educazione Responsabile corona l’annuale impegno nel campo della didattica audiovisiva presentando al Festival i lavori realizzati dai propri Centri di Cultura nel corso dell’anno scolastico 2016-2017.

Il cartellone Scuole del Festival, curato da Sara Girardo, affianca, come sempre, proiezioni differenziate per età (anche quest’anno estese al territorio provinciale) e incontri con  ospiti che discutono e commentano con il giovanissimo pubblico i temi portanti dei film proposti.

La sezione dedicata ai più grandicelli si è aperta con un ulteriore appuntamento preparatorio alla Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime di mafia del 21 marzo declinato specificamente per le Scuole Secondarie di I grado dal Festival e dal Museo Nazionale del Cinema.

A chiusura di Festival, Jeanette, L’Enfance de Jeanne D’Arc: il musical techno-pop, rock e metal di Bruno Dumont sulla santa guerriera bambina e adolescente che finisce dove tutti gli altri film dedicati a Giovanna D’Arco cominciano

Per tutti, dai 6 ai 19 anni, sono organizzate visite al Museo Nazionale del Cinema, che offre l’ingresso gratuito a 20 classi partecipanti alle proiezioni di Sottodiciotto & Campus. Verrà data priorità alle scuole provenienti da fuori Piemonte.