News

Una buona notizia : Roncadin riapre la fabbrica dopo l’incendio che l’aveva devastata

Roncadin: domenica di ricostruzione e domani prove di pre produzione
Lunedì 100 dipendenti rientrano in azienda e verranno consegnate 300 mila pizze
Area colpita dall’incendio completamente isolata, pulite e sanificate le zone raggiunte dal fumo, utenze totalmente ripristinate, palazzina uffici pronta all’uso, ordinate tutte le strutture mobili che faranno da supporto alle lavorazioni, messo a punto il piano operativo di produzione e 100 dipendenti, tra impiegati e operai (impegnati su tre turni) che da domani rientrano in azienda.
Sono queste, in estrema sintesi, le novità di domenica 24 settembre: un giornata di febbrile lavoro, con tutto il «Comitato per la ripartenza» operativo già dalla mattina, per coordinare le imprese esterne che hanno eseguito i lavori di pulizia, ripristino e sanificazione degli ambienti, contattato i tanti fornitori che da lunedì mattina devono mettere l’azienda nelle condizioni di poter davvero ripartire con la produzione da martedì 26 settembre.
Da quel momento l’obiettivo è di far entrare in funzione a pieno regime le due linee che non sono state nemmeno sfiorate dalle fiamme e dove tutto è in ordine e autorizzato per riprendere la produzione. “Saremo operativi sette giorni su sette, su tre turni da sette ore ciascuno, intervallati dalle operazioni di pulizia delle linee – spiega l’amministratore delegato di Roncadin Spa, Dario Roncadin-. Si tratta di uno sforzo che coinvolge tutti i lavoratori dell’azienda, a tutti i livelli, e che ci permetterà di soddisfare in toto gli ordini dei nostri clienti e le future commesse”.
E già domani mattina un centinaio di dipendenti varcheranno i cancelli di via Monteli a Meduno (Pn): gli impiegati riprenderanno possesso degli uffici e gli operai saranno impegnati sia nei test di pre produzione sia nelle operazioni logistiche per la consegna delle pizze stoccate nelle celle frigorifere. Nella giornata di domani, dallo stabilimento di Meduno partiranno 5 bilici per un totale di poco più di 100mila pizze, mentre dai magazzini esterni prenderanno il via le consegne di altre 200mila pizze.
I dipendenti che torneranno al lavoro lunedì oggi sono stati contattati personalmente, per tutti gli altri l’azienda predisporrà, entro le 12,30 di domani, comunicazioni alle bacheche del centralino sulle modalità operative e sull’assetto produttivo che prenderà il via martedì 26 settembre.
Le informazioni sono disponibili anche sulla pagina facebook di Roncadin, che in questi giorni è diventata un vero e proprio punto di incontro: più di 120mila le visualizzazioni dei post in due giorni e migliaia i messaggi di solidarietà giunti all’hastag #Roncadinriparte.
Roncadin SpA con sede a Meduno (Pordenone), nasce nel 1992 per la produzione di pizza italiana di qualitàper la grande distribuzione nazionale ed internazionale. Oggi in azienda lavorano oltre 500 persone, il fatturato 2016 è stato di 97 milioni di euro con una produzione a quota 82 milioni di pezzi fra pizze e snack, realizzate con un esclusivo metodo brevettato e con l’impiego del 100% di energia sostenibile.