News

Milano Food Week, focus sul carrello della spesa e su Charity

DAL 7 AL 13 MAGGIO TORNA LA MILANO FOOD WEEK

Un video con chef e influencer girato in un supermercato svela il tema della nona edizione: il “carrello della spesa” come specchio dei consumi e strumento per aiutare i milanesi in difficoltà

Metti dodici“attori” d’eccezione all’interno di un supermercato, fai fare loro una spesa “ideale” tra le varie corsie spingendo un carrello che, attraverso una serie di rocambolesche peripezie, passa da un personaggio all’altro, riempiendosi un po’ alla volta. Una divertente staffetta che porta il carrello, ormai stracolmo, fino alla cassa per concludere la sua corsa con la consegna simbolica del suo contenuto in favore delle fasce più deboli della popolazione.
E’ questo il racconto proiettato questa mattina in anteprima nella Sala President di Anteo Palazzo del Cinema per presentare la nona edizione della MILANO FOOD WEEK, che avrà luogo dal 7 al 13 maggio prossimi.
Una maniera del tutto insolita per introdurre il tema scelto quest’anno per il “fuorisalone dell’enogastronomia”, organizzato da Lievita, con il patrocinio del Comune di Milano, nell’ambito della Milano Food City. Il focus sarà appunto il “carrello della spesa”, inteso come specchio della personalità e dello stile di vita di ognuno e, quindi, spunto di riflessione sui consumi della collettività.

Un approccio che sposta l’attenzione dalla cucina all’alimentazione dando spazio allo storytelling dei prodotti che i vari target coinvolti ripongono nel loro carrello della spesa quotidianamente.

Dalla spesa di uno chef stellato a quella di un manager, passando per quella di uno studente a quella di un personal trainer, solo per fare qualche esempio, il carrello della spesa diventerà il fil rouge in grado di abbracciare mondi diversi, rappresentati da 7 cucine tematiche (dalla City Kitchen alla Public Kitchen in zona Duomo / Castello Sforzesco, passando per la Student Kitchen alla Iulm e la Lifestyle Kitchen al Bryan & Barry Building in Piazza San Babila) disseminate per la città.

Ognuna di esse ospiterà un ciclo di storycooking tenuti da illustri chef (Enrico Bartolini, Andrea Berton, WickyPriyan, Ernst Knam, YojiTokuyoshi, Roberto Conti, Alessandro Negrini e Fabio Pisani, Luigi Taglienti, Viviana Varese, Andrea Aprea, Daniel Canzian, solo per citare alcuni), affiancati da influencer digitali e personaggi mediatici del mondo dello spettacolo, della musica, dello sport (Federica Fontana, Fiammetta Cicogna, Mara Maionchi, Omar Pedrini, Andrea Zorzi, Marisa Passera ecc.), collegati alle differenti tematiche.

Ma il carrello della spesa sarà anche e soprattutto lo strumento attraverso cui realizzare una campagna solidale a favore di Caritas Ambrosiana, organismo ecclesiale presente nel territorio della Diocesi di Milano, e di un gruppo di organizzazioni non profit (SoliDando di iBVA, Opera Cardinal Ferrari ed Equoevento Lombardia) che operano sul territorio di Milano per offrire un sostegno alimentare concreto alle fasce più indigenti della popolazione.

IL VIDEO TEASER
Le riprese si sono svolte la scorsa settimana nelle ore notturne, approfittando della chiusura al pubblico, all’interno di un supermercato di Milano messo gentilmente a disposizione dall’aziendaPam Panorama. Protagonisti, oltre al patron di MFoodW, Federico Gordini, sono gli chef Andrea Berton, WickyPriyan, Viviana Varese, Ernst Knam, YojiTokuyoshi, Galileo Reposo e Roberto Valbuzzi, la showgirl Federica Fontana, la speaker di Radio Deejay Marisa Passera, la fashion influencer Daniela Zuccotti e la direttrice del mensile “La Cucina Italiana”, Maddalena Fossati, che hanno prestato la propria immagine a sostegno della grande operazione benefica collegata all’evento. Il concept e la direzione artistica sono stati curati da Hangar Design Group, mentre la produzione è stata realizzata da Bright SRL.

LA CAMPAGNA CHARITY
In occasione della MILANO FOOD WEEK saranno molteplici le azioni volte a sollecitare donazioni, sia in denaro che in prodotti, a beneficio delle ONLUS che hanno aderito al progetto. In particolare, nei weekend del 5-6 maggio e 12-13 maggio, per tutto il giorno, sarà effettuata una raccolta di alimenti presso 9 supermercati Pam di Milano e uno di Rozzano. In linea con il tema di quest’anno, milanesi e non avranno quindi una possibilità concreta per riempire il carrello dei loro concittadini in difficoltà. La campagna charity ha infatti come obiettivo quello di rifornire gli scaffali della catena degli“Empori della Solidarietà” di Caritas Ambrosiana e del supermercato solidale di SoliDando, ma anche di sostenere concretamente la missione dell’Opera Cardinal Ferrari, che accoglie, ogni giorni, da 97 anni, senzatetto, famiglie in difficoltà e persone in disagio economico, donando loro la prima colazione e un pasto caldo a mezzogiorno, abiti, cure mediche e docce calde, nonché di Equoevento Lombardia,Onlus impegnata nel recupero delle eccedenze alimentari in occasione di eventi per donarle ai bisognosi.A dare man forte in termini di risorse umane saranno i volontari selezionati da Caritas Ambrosiana, SoliDando, Opera Cardinal Ferrari ed Equoevento Lombardia. Per l’impostazione della campagna charity MILANO FOOD WEEK si è avvalsa anche del supporto di Ciessevi, che ha attivato il progetto “Io non butto. Reti di prossimità per la lotta agli sprechi alimentari”, che si propone appunto di sostenere lo sviluppo di reti impegnate nel recupero delle eccedenze alimentari “di giornata” della piccola e media distribuzione.

“Una ‘Milano Food Week che ritorna a porre il focus sull’alimentazione non può che guardare con attenzione alle realtà che sostengono nella quotidianità alimentare le fasce più deboli della popolazione milanese”, dichiara Federico Gordini, ideatore e Presidente di Milano Food Week.

“Il progetto del Carrello della Spesa segna una svolta nella nostra manifestazione: il racconto di un momento come la spesa che riguarda le vite di tutti noi – accomunando quella di uno chef stellato a quella di un consumatore – ci aiuta sia a porre l’attenzione su un momento cruciale come quello della scelta degli elementi della nostra vita alimentare che a guardare al numero purtroppo crescente di persone che sono costrette a richiedere sostegno per la propria alimentazione quotidiana”.

Al termine della settimana, inoltre, i prodotti stoccati presso le varie “kitchen” tematiche verranno prelevati e ridistribuiti equamente tra le Onlus partecipanti.
La raccolta fondia vverrà anche attraverso altre iniziative, tra cui la vendita all’asta di alcuni carrelli d’artista, realizzati da noti stilisti e designer, che saranno esposti – uno per ogni piano – presso il Brian & Barry Building di Piazza San Babila.

Grazie alle “playlist della spesa” proposte dagli ospiti che animeranno il palinsesto, chiunque potrà inoltre acquistare online gli ingredienti per realizzare a casa le ricette degli chef e dei personaggi che parteciperanno alla MILANO FOOD WEEK, supportando così la raccolta fondi a favore delle Onlus partner dell’iniziativa.