News

Nel Triveneto la futura programmazione dei film 2018 selezionati dalla SIC

I film della Settimana della Critica di Venezia, in anteprima in questi giorni alla settantacinquesima edizione del festival del Cinema, torneranno quest’anno nelle sale cinematografiche del Veneto, delle province autonome di Trento e Bolzano Alto Adige e della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia. E’ quanto ha annunciato in conferenza, nei saloni dell’Hotel Excelsior al Lido, l’assessore alla Cultura della Regione Veneto Cristiano Corazzari, coordinatore della Conferenza Permanente Assessori Cultura Triveneto e Alto Adige, sottolineando come l’iniziativa, sostenute dal Mibac, consentirà finalmente al pubblico di fruire di un’offerta culturale di alta qualità mirata a far conoscere realtà del panorama cinematografico internazionale che spesso ha difficoltà di distribuzione. Saranno infatti 14 le sale cinematografiche in cui sarà possibile visionare i film selezionati dalla commissione della SIC presieduta da Giona Nazzaro: “un’occasione – ha ricordato Mimmo Dinoia, presidente nazionale Fice – per valorizzare le sale d’essai che da decenni difendono il cinema d’autore più autentico e spaziando da Treviso a Pordenone, da Bolzano a Verona, offrendo la possibilità di una visione gratuita introdotta da un critico cinematografico tout court.”

E Franco Montini, presidente SNCCI, ha ricordato come da sempre la Settimana Internazionale della Critica, abbia saputo tener alto il confronto con le altre proposte scegliendo in alcuni casi opere prime di registi che successivamente si sono fatti notare dal pubblico, tra cui Mike Leigh, Olivier Assayas e Kevin Reynolds. Quest’anno in programma sono state selezionate opere da India, Tunisia, Africa, Francia, Italia, Germania, Montenegro e Finlandia: un ricco caleidoscopio col quale confrontarsi gettando un occhio sulla realtà cinematografica sperimentale contemporanea.

Un programma ricco di oltre 500 titoli presentati – ha concluso Marco Sartore, Segretario Unione Interregionale triveneta AGIS-Fice Tre Venezie – costituirà una ulteriore proposta per il pubblico del Veneto che potrà vedere all’interno delle Sale d’Essai iscritte le opere prime di giovani registi emergenti.