News

Spenti i riflettori su Sanremo 2018: vincono Ermal Meta e Fabrizio Moro, senza sorpresa!

Come era nelle previsioni, fin dalle prime ore, Ermal  Meta e Fabrizio Moro  hanno conquistato il posto più alto del podio vincendo il Festival della Canzone Italiana Sanremo 2018. Probabilmente il sospetto del plagio scopppiato subito dopo la prima serata non ha fatto altro che attirare di più l’attenzione sul duo e sul testo, che indiscutibilmente è bello e di grande profondità per messaggio sociale forte, così come le musiche che sono orecchiabili e pertanto aver decretato la loro vittoria non è stato altro che interpretare la volontà del stragrande maggioranza del pubblico.

Il secondo posto, meritatissimo, è andato a Lo Stato Sociale  ed il terzo ad  Annalisa.  Certo sicuramente altre canzoni sarebbero potute andare sul podio, ma dovendo comunque scegliere e non potendo accontantare tutti, si può dire che la classifica dei primi tre posti è stata equilibrata.

Si potrebbe invece discutere sul resto della classifica, specie su alcuni posizioni,  ma sarà il pubblico a decretare nei prossimi giorni quella vera, al di là di ogni giuria demoscopica o televoto.

Saranno i passaggi in radio delle canzoni e la vendita dei dischi a dire se una canzone vale più di un altra. Equilibrata è stata anche la scelta di Ultimo con il “Il ballo delle incertezze”, che ha trionfato nella sezione giovani.


Così si sono spenti i riflettori su questo Sanremo, chiacchierato come al solito, ma seguito da milioni di telespettatori, raggiungendo oltre il 58% di sharem al di là di ogni previsione. Tanti i momenti di spettacolo, con in numerosi ospiti ma lo show di Laura Pausini, che ha duettato con Baglioni,  ha lasciato un’impronta indelebile per la sua capacità di arrivare al cuore del pubblico in sala e ai telespettatori, facendo alzare il picco di asccolti significativamente. Così come è stato per  la prima serata l’intervento del mattatore Fiorello. Ieri sera il momento più toccante il lungo e commosso monologo ‘La notte poco prima delle foreste’ recitato da Favino per il Giorno del Ricordo delle Foibe, con il quale l’attore  ha dato prova delle sua capacità attoriali, là dove ce ne fosse stato bisogno.

Molto gradito, in attesa del verdetto finale l’intervento di Baglioni che  imbraccia la chitarra e intona ‘Strada facendo’, seguito subito dopo  dal trio Nek-Pezzali-Renga  che si uniscono al padrone di casa.

Poi finalmente arriva la classifica  a partire dalla  quarta posizione alla ventesima
4 –Ron
5 – Vanoni-Bungaro-Pacifico
6 –Max Gazzè
7 – Luca Barbarossa
8 – Diodato-Roy Paci
9 – The Kolors
10 – Giovanni Caccamo
11 – Le Vibrazioni
12 – Avitabile-Servillo
13 – Renzo Rubino
14 – Noemi
15- Red Canzian
16 – Decibel
17 – Nina Zilli
18 – Facchinetti-Fogli
19 – Mario Biondi
20 – Elio e le Storie Tese

Gli altri premi assegnati sono:
Premio della critica Mia Martini, sezione Campioni, va a Ron;
Premio della sala stampa Lucio Dalla radio-tv-web a Lo Stato Sociale;
Premio Sergio Endrigo per la migliore interpretazione a Vanoni-Bungaro-Pacifico;
Premio ‘Sergio Bardotti’ per il miglior testo a Mirkoeilcane;
Premio ‘Giancarlo Bigazzi’ per la miglior composizione musicale a Max Gazzè;
Premio TIMmusic (assegnato alla canzone più ascoltata sulla app musicale TImusic) a Ermal Meta e Fabrizio Moro.

Da ricordare anche il Premio alla Carriera assegnato a margine di questo Festival  a Milva la penultima serata, che è stato ritirato dalla figlia Martina Corgnati.

Prezzo: EUR 14,49

Prezzo: EUR 12,69

Informazioni su Sebastiano Di Mauro (376 Articoli)
Sebastiano Di Mauro nasce ad Acireale (CT) nel 1954 dove ha vissuto fino a circa 18 anni. Dopo si trasferisce, per brevi periodi, prima a Roma, poi a Piacenza e infine a Milano dove vive, ininterrottamente dal 1974. Ha lavorato per lunghi anni alle dipendenze dello Stato. Nel 2006, per strane coincidenze, decide di dedicarsi al giornalismo online occupandosi prima di una redazione a Como e successivamente a Milano, coordinando diverse redazioni nazionali. Attualmente ha l'incarico di caporedattore di questa testata coordinando i vari collaboratori sul territorio nazionale.
Contatto: Website