News

Cagliari/Napoli 0-1 – Gli azzurri espugnano la Sardegna Arena con un gran gol di Milik

Napoli di scena alla Sardegna Arena di Cagliari, dopo la delusione di Anfield e la relativa sortita dalla Champions League. Formazione ampiamente rimaneggiata da Mister Ancelotti. In campo, Malcuit, Maksimovic, Diawara, Zielinski, Ounas e Milik oltre all’ormai ritrovato Ghoulam. Insigne e Mertens riposano, dopo le vane fatiche di mercoledi scorso.

Azzurri subito arrembanti, con il Cagliari costretto a difendersi per non subite troppo le folate offensive partenopee. Ci prova Ounas, Milik, poi Ruiz, sui continui capovolgimenti di fronte anche i sardi si fanno pericolosi con Farias e Joao Pedro, ma il risultato almeno nella prima parte della gara resta bloccato, con il Napoli in relativo controllo del gioco e Cagliari attendo ad inserirsi in ogni “buco” lasciato dagli azzurri, per rendersi pericoloso con i suoi attaccanti.

Seconda fase che si apre con il Napoli sempre all’attacco, stavolta gli azzurri sembrano aver aumentato e di molto la pressione. Il risultato però non cambia, ci prova ancora Milik, si impegnano verso la via della rete i soliti Ruiz, Ounas e Zielinksi, mentre il Cagliari decide di mettersi a difesa del fortino per provare a conservare un pareggio assolutamente prezioso per gli uomini di Maran.

I rossoblu ci credono, al pareggio, ed in pratica rinunciano a giocare per quasi tutta la mezz’ora finale della gara.Crampi prolungati, svenimenti improvvisi e rinvii del portiere lunghi interminabili minuti inchiodano il risultato sullo 0-0.

La svolta al novantunesimo minuto. Milik calcia una punizione guadagnata dagli azzurri al limite dell’area di rigore cagliaritana. La parabola e deliziosa, Cragno non può niente, è 0-1 ed azzurri in delirio. Gli ultimi minuti non regalano particolari emozioni e quindi il risultato non cambia, con il Napoli che espugna la Sardegna Arena e tiene vivo, per quanto cosi possa dirsi, un campionato altrimenti già scritto ed assolutamente noioso da seguire.

Prossima gara al San Paolo contro la Spal, prima delle festività natalizie, per provare ad accorciare sulla prima, e regalare ai propri tifosi un Natale ricco di speranza.