News

Cavoli a merenda: Sergio Tofano rivive al Teatro della Cometa grazie a Pino Strabioli

Dal 19 febbraio al 3 marzo torna in scena a Roma, al Teatro della Cometa, lo spettacolo Cavoli a Merenda con Pino Strabioli che racconta Sergio Tofano, con la collaborazione di Andrea Calabretta (burattini, oggetti, ombre) e  Dario Benedetti (chitarra).

Un omaggio, un piccolo tributo, un pensiero dedicato al grande Sergio Tofano, figura centrale nella storia del nostro spettacolo, attore brillante, primattore, illustratore, autore, regista, pittore. Chi non ha stampato nella memoria il Signor Bonaventura? Il milione? Il bassotto?

Nel 2017 sono stati celebrati i 100 anni dalla nascita del Signor Bonaventura e noi lo vogliamo ricordare raccontando alcune delle storie di Sto.

Cavoli a merenda, partitura per attore, burattini e musica. Una narrazione ironica e scanzonata, grottesca e divertita, tratta dalle opere di Sergio Tofano. Piccole storie di vita più o meno quotidiana che sfociano nell’assurdo e che, con ironia e levità, denunciano l’aspetto surreale e folle della realtà.

Aggiunge Strabioli: “Questo spettacolo nasce dalla voglia di scavare nella memoria, nel patrimonio di quel novecento che abbiamo tanto amato, Tofano autore, attore, regista, illustratore, scrittore è una figura fondamentale nella storia culturale di questo paese. Resta nei ricordi delle generazioni che sono cresciute leggendo il corriere dei piccoli, nella memoria degli attori che ha formato all’accademia d’arte drammatica di Roma. Mi sembrava giusto e doveroso raccontarlo al pubblico. Paolo Poli mi parlava spesso dell’acutezza, dell’eleganza, del genio del mitico “Sto”, mi regalò un cofanetto prezioso delle sue opere e così più di vent’anni fa misi in scena una serata. Oggi con la complicità di Veronica Olmi, Andrea Calabretta e Dario Benedetti, torno a raccontarlo in una nuova versione, ombre, burattini, marionette, figure e musica dal vivo. Una passeggiata divertita nella sua scrittura, fra i personaggi folli e stralunati delle sue novelle. Un omaggio al mitico bassotto colore del risotto e all’intramontabile signor Bonaventura…oggi siamo tutti Bonaventura, ad ognuno tocca una sventura a pochi purtroppo il milione”.

 

 

Informazioni su Giorgio Volpe (117 Articoli)
Giorgio Volpe Redattore Spettacolo Nato nel 1990, amante dell’arte, soprattutto di quella scenica, si laurea nel 2013 in Scienze Umanistiche (Arti e Scienze dello Spettacolo - La Sapienza/Roma) con una tesi su “The Lion King – il musical” e nel 2018 consegue la specialistica in Lettere e Filosofia (Spettacolo, Moda e Arti Digitali - La Sapienza) con una tesi dal titolo "Teatro Ragazzi. Esperienze tra Italia e Francia". Quello della scrittura giornalistica è un hobby che gli permette di abbinare l’utile al dilettevole.