News

Coronavirus: cinque buoni motivi per scegliere di trascorrere le vacanze in un villaggio o in un hotel

Con la fase 2 in procinto di partire in molti guardano avanti, all’estate 2020, chiedendosi quale sia il modo migliore per affrontarla. Uno dei dubbi principali è se sia meglio andare in una casa vacanza o appartamento, oppure in un hotel o un villaggio turistico. Di seguito i 5 motivi per cui, a nostro parere, sia preferibile la seconda opzione:
1.      Non siete soli
Si sa, per evitare il contagio bisogna stare il più possibile lontani gli uni dagli altri, almeno un metro di distanza. Per questo motivo andarsene in appartamento, lontano da tutti, può sembrare la soluzione ideale, ma cosa succede se avete bisogno di assistenza? E se avete un’emergenza?
In hotel uno staff di professionisti è sempre a disposizione, 24 ore su 24, per aiutarvi in ogni evenienza: da un familiare che non si sente bene ad un semplice spuntino di mezzanotte. Senza contare che molte strutture dispongono anche del medico!
2.      Pulizia e sanificazione
La sanificazione degli ambienti è sicuramente un tema cruciale nella battaglia al Coronavirus, in un albergo o in un villaggio ben gestito questa attività è svolta da veri professionisti, dotati di tutti i dispositivi di sicurezza e di apparecchiature all’avanguardia. Siete sicuri che l’host del vostro appartamento abbia la stessa cura?
3.      Non andare a fare la spesa
Uno dei vantaggi della vacanza in appartamento è poter cucinare liberamente quello che si vuole, ma, ovviamente, bisogna andare a fare la spesa, attività che oggi comporta un certo impegno: code, mascherina, guanti ecc. In un hotel o villaggio in pensione completa o all-inclusive i pasti sono consumati in sale ristorante organizzate per il rispetto di tutte le norma di sicurezza come il distanziamento dei tavoli, la disinfezione continua di tutte le attrezzature ed il servizio ai tavoli. E se non volete recarvi al ristorante? Beh, c’è sempre il servizio in camera per colazione, pranzo e cena!
4.      La spiaggia convenzionata
Probabilmente, uno dei vantaggi, forse il solo che questa pandemia porterà nella nostra estate 2020 sarà avere le spiagge un po’ più libere… o forse no. È vero che molta gente probabilmente non viaggerà, ma è vero anche che sarà difficile raggiungere i livelli di assembramento avuti negli anni passati. Dove piazzeremo l’ombrellone?
Dove troveremo uno spazio sufficientemente lontano dagli altri, ma non troppo lontano dal mare? Il problema non si pone se abbiamo la spiaggia del nostro hotel o villaggio. Lì sarà sicuramente rispettata la distanza di sicurezza tra gli ombrelloni.
5.      Aiutate le aziende del vostro paese
Il coronavirus rappresenta la più grande sfida che il settore turistico abbia mai affrontato. Dare fiducia ai tanti professionisti del settore e farsi accogliere dalle loro amorevoli cure è il modo migliore che abbiamo per far sopravvivere questo settore. Sia che alla fine decidiate di andare in vacanza in appartamento, che in hotel, farete la vostra parte e aiuterete così il Paese a ripartire.
Cristiano De Bellis