News

Cross Festival: un doppio appuntamento con Franco Arminio il 6 agosto a Verbania

Franco Arminio ha 60 anni ed è originario di Bisaccia, in Irpinia. Ama definirsi un “paesologo” e la paesologia è la scienza che unisce geografia, poesia ed etnologia. L’ha inventata e se ne serve per studiare i paesi delle aree interne italiane, spesso spopolati, sempre più deteriorati in parti significative di patrimoni immobiliari sviliti. Da anni viaggia e scrive, in cerca di meraviglia e appunto in difesa dei piccoli paesi: è ispiratore e punto di riferimento di molte azioni contro lo spopolamento dell’Italia interna. È poeta, scrittore e regista e di lui Roberto Saviano ha detto che è “uno dei poeti più importanti di questo paese, il migliore che abbia mai raccontato il terremoto e ciò che ha generato”. Sarà protagonista, il 6 agosto, di un doppio appuntamento a Verbania nell’ambito di Cross Festival:

Giovedì 6 agosto
ore 17.30
Da Suna a Fondotoce
ritrovo all’imbarcadero di Suna – via Troubetzkoy 9 – Verbania
FRANCO ARMINIO
Passeggiata Paesologica

In collaborazione con Biblioteca Civica P.Ceretti-Allegro Brio e Associazione 21Marzo
Durata: 2 ore circa | Ingresso libero | Max 20 persone | prenotazione obbligatoria al 3336178053
La paesologia, scienza difettosa fondata dal poeta Franco Arminio è un combinato di “arte dell’osservazione, riflessione disincantata, ostinata residenza e flânerie, di passione e compassione umana e civile”. Attraversando alcuni borghi e frazioni del comune di Verbania, la passeggiata comincia nei pressi dell’imbarcadero di Suna di fronte al lago, attraversa il paese per imboccare la multattiera (A00) che risale il Monterosso. Arrivando alla Chiesa della Natività, dove si trova il maestoso Tasso plurisecolare, si prosegue fino a Cavandone. Dopo la visita al borgo si riprende il sentiero (A00e/g) per la discesa dal Monterosso, questa volta in direzione di Fondotoce, per giungere infine nella piazza del paese.

ore 21.15

Parco della Biblioteca Civica P. Ceretti
Via Vittorio Veneto 138 – Verbania
FRANCO ARMINIO
La vita nelle aree interne

In collaborazione con Biblioteca Civica P.Ceretti-Allegro Brio e Associazione 21Marzo
Ingresso libero

La questione delle aree interne è la questione dei bisogni e del senso. Di cosa ha bisogno l’uomo del 2020? E che senso riesce a dare alla propria vita? Queste sono domande che si pongono tutti, ovunque vivano. Ma nelle aree interne – nelle campagne, nei piccoli paesi di collina o di montagna, nelle contrade poco abitate – una risposta sei costretto a dartela, a differenza della città, dove il rumore e il caos aiutano a stordirsi, a distrarsi, a provare una illusoria eprovvisoria sensazione di sazietà.