News

Dada Masilo: ‘La mia Giselle incentrata sul tema della vendetta…’

Teatro Olimpico – 29 settembre – Roma

Dada Masilo con Giselle in scena dal 28/09 all’01/10 nell’ambito del RomaEuropa Festival 2017 al Teatro Olimpico – porta in scena un’originale rilettura del classico balletto romantico.

Dopo le sue personali rivisitazioni di Swan Lake (REf 2013) e Carmen (REf 2014), con Giselle la giovane danzatrice e coreografa Dada Masilo (1985) prosegue un percorso artistico incentrato sulla rielaborazione poetica delle grandi narrazioni ereditate dal balletto e dalla musica classica quali strumenti per raccontare il presente e giungere direttamente al cuore dello spettatore.

Undici i danzatori in scena, insieme alla stessa Masilo, pronti a dar vita a una nuova energica pièce in cui il tema del perdono che anima la storia di Giselle – morta di crepacuore dopo aver scoperto che il suo amato è promesso a un’altra donna – viene traslato in una storia d’inganno e sofferenza. A far danzare il focoso animo di un gruppo di spiriti femminili – le villi – sono le musiche appositamente composte da Philip Miller. A firmare, invece, i disegni che accompagnano visivamente lo spettacolo è Kentridge. Suoni occidentali e ritmi africani preparano la vendetta di una coraggiosissima Masilo/Giselle contro tutte le violenze sulle donne.

Il nuovo lavoro della Masilo non delude certo le aspettative, anche se con qualche riserva. Interessante e “funzionale” all’allestimento l’impiego di “suoni/versi” da parte dei danzatori nello scandire il ritmo/tempo, leggermente “abusato”, invece, l’utilizzo della prosa.

Informazioni su Giorgio Volpe (118 Articoli)
Giorgio Volpe Redattore Spettacolo Nato nel 1990, amante dell’arte, soprattutto di quella scenica, si laurea nel 2013 in Scienze Umanistiche (Arti e Scienze dello Spettacolo - La Sapienza/Roma) con una tesi su “The Lion King – il musical” e nel 2018 consegue la specialistica in Lettere e Filosofia (Spettacolo, Moda e Arti Digitali - La Sapienza) con una tesi dal titolo "Teatro Ragazzi. Esperienze tra Italia e Francia". Quello della scrittura giornalistica è un hobby che gli permette di abbinare l’utile al dilettevole.