News

Il mio capolavoro, un film di Gaston Duprat

IL MIO CAPOLAVORO un film di Gaston   Duprat con  Guillermo Francella, Luis Brandoni, Raul Arevalo 

uscita GIOVEDÌ 24 GENNAIO 2019

durata: 100 minuti

Il film narra la storia di Arturo, un gallerista d’arte dai modi ammaliatori, sofisticato e talvolta senza scrupoli.

Proprietario di una galleria nel centro di Buenos Aires, città che lama,è grande amico di  Renzo, un pittore scontroso, famoso negli anni ’80 ,ma ormai in forte declino. Detesta il contatto umano ed vive al limite dell’indigenza. Il gallerista e il pittore sono legati da una lunga amicizia ma non hanno praticamente nulla in comune. Il fatto di avere modi e idee diametralmente opposti genera forti discussioni, che finiscono in grandi riappacificazioni.

Vendo opere d’arte, e il mio segreto è che sono un assassino”. Così si presenta a noi Arturo Silva, gallerista e commerciante d’arte contemporanea innamorato della sua Buenos Aires, prima di raccontarci a ritroso la sua storia. L’amico del cuore di Arturo è Renzo Nervi, un pittore che negli anni Ottanta aveva raggiunto un grande successo, ma ora è caduto in disgrazia per via del suo carattere impossibile. Renzo è un ubriacone e un donnaiolo, vive nel degrado e nella sporcizia, non si interessa al denaro e campa di espedienti, togliendosi il gusto di insultare chiunque non gli vada a genio – cioè praticamente tutti. Ma proprio  per  i suoi difetti  Arturo gli vuole bene. Quando però un incidente confina Renzo in ospedale privandolo della memoria, il pittore chiede all’amico di farla finita con la sua deprimente esistenza; Di fronte a questa richiesta insolita, quale decisione prenderà il gallerista?

Per non togliere il piacere della sorpresa  e  rovinare le tante sorprese di una storia che si segue come una commedia spassosa per situazioni e battute fulminanti, non svelerò il finale dalle conclusioni inaspettate .