News

Italia in Rosa, rassegna di vini rosè nel Castello di Moniga del Garda

Nel Castello di Moniga del Garda in provincia di Brescia si terrà dal 10 al 12 giugno la rassegna dei vini rosè organizzata dal Consorzio Valtènesi che quest’anno avrà come protagonista il Chiaretto della riviera bresciana del Garda.

moniga-del-gardaAll’appuntamento è prevista la presenza  di circa 100 cantine con il meglio della produzione in rosa. In primo piano le zone storicamente vocate di tutta Italia come ovviamente il Garda, il Salento, l’Abruzzo, passando per le eccellenze di numerose altre zone nazionali oltre che per una rappresentanza di rosé francesi.

Nell’area espositiva saranno organizzate degustazioni guidate (gratuite su prenotazione) e nella serata di sabato si terrà una grande Cena in Rosa dove i partecipanti, vestiti  in rosa, dovranno portare il proprio cibo (anche quello in rosa) e cenare in un’area riservata nel giardino del castello ovviamente con i vini di Italia in Rosa, ottenendo uno sconto sull’ingresso.

Di particolare rilevanza il convegno in programma sabato 10 alle 10.30 a Villa Galnica di Puegnago, sede del Consorzio Valtènesi, su “Il futuro del rosé: numeri e dimensioni di un mercato in forte espansione” con ospite d’onore Michel Couderc, responsabile del Centro Studi ed Economia del Conseil Interprofessionel Vins de Provence  che presenterà i dati dell’Osservatorio 2016 sui Rosè con le ultime tendenze mondiali e Tiziana Sarnari, analista di mercato Ismea specializzata nel comparto vino.

Informazioni su Carlo Torriani (162 Articoli)
Carlo Torriani Giornalista professionista, dopo oltre quattro decenni lascia il Corriere della Sera per limiti di età. Durante la permanenza nello storico palazzo di via Solferino 28 per alcuni anni ha ricoperto la carica di responsabile della Segreteria Cronaca e Sport ed estensore di alcuni scritti di turismo; successivamente si è occupato della Cronaca di Milano. Ha conosciuto ben undici direttori responsabili del quotidiano Mario Missiroli, Alfio Russo, Piero Ottone, Giovanni Spadolini, Paolo Mieli, Ferruccio De Bortoli. E’ stato tra i fondatori del GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica) e segretario per qualche anno dopo aver militato nell’USTI (Unione Stampa Turistica) di Roma, in seguito scioltasi. Dal 1966 ha collaborato prevalentemente con articoli di turismo a uno dei primi giornali telematici “Italia nel Mondo”. Su Mondopressing collabora con articoli di turismo, sci e sport invernali, escursionismo, golf, natura, cultura, enogastronomia, navigazione.