News

La Carmen di Bizet al Teatro Regio di Torino dal 10 al 22 dicembre

Carmen, il capolavoro musicale di Georges Bizet, è in scena al Teatro Regio per undici recite da martedì 10 dicembre con repliche fino al 22 dicembre. Regista di questa produzione, proveniente dal Teatro Lirico di Cagliari, è Stephen Medcalf. L’Orchestra e il Coro del Teatro Regio sono diretti dal maestro Giacomo Sagripanti, vincitore degli International Opera Awards 2016 quale giovane direttore emergente. Andrea Secchi istruisce il Coro, Claudio Fenoglio il Coro di voci bianche del Regio e del Conservatorio.

La regia di Stephen Medcalf è valsa al suo autore il premio Abbiati nel 2006. Le scene e i costumi di Jamie Vartan trasportano il dramma al tempo della guerra civile spagnola, con rara efficacia realista. Le coreografie sono firmate da Maxine Braham; le luci, riprese da John Bishop, sono di Simon Corder. Varduhi Abrahamyan, mezzosoprano franco-armeno, molto apprezzata per la sua vocalità piena e corposa, è Carmen; il tenore torinese Andrea Carè, vocalità di splendido colore e straordinarie capacità attoriali, è Don José; Micaëla è interpretata da Marta Torbidoni, vincitrice, tra gli altri, del Concorso Europeo per Giovani Cantanti lirici di Spoleto, del premio “Accademia Puccini” di Torre del Lago Puccini e del premio “Franco Enriquez” come miglior soprano; debutta nel ruolo di Escamillo Lucas Meachem, vincitore nel 2016 del premio Emerging Star of the Year dell’Opera di San Francisco. Nel corso delle recite, si alternano nei ruoli principali Martina Belli (Carmen), Peter Berger (Don José), Giuliana Gianfaldoni (Micaëla) e Andrei Kymach (Escamillo). Completano il cast i soprani Sarah Baratta (Frasquita) e Alessandra Della Croce (Mercédès), il baritono Gabriel Alexander Wernick (il Dancaïre), il tenore Cristiano Olivieri (il Remendado), il baritono Costantino Finucci (Moralès), il basso Gianluca Breda (Zuniga) e gli attori Aldo Dovo, Marcello Spinetta e Guido Cavallini. 

Carmen sarà trasmessa in diretta mercoledì 18 dicembre ore 20 da Rai Radio 3, a cura di Susanna Franchi.