News

La Controversa offerta su Faceboook: “NO PIRACY” promossa da BSA – The Software Alliance

ALT='No Piracy'

Navigando sui social e più in generale sul web se ne vedono molte di “cose” strane e talvolta inquietanti. Quello della pagina Facebook “NO PIRACY” (https://www.facebook.com/reportsoftwarepiracy/) ne è solo un ultimo e più recente esempio.

Andiamo a vedere nel dettaglio cosa promettono: “Conosci uno studio di architettura o di ingegneria che utilizza software senza licenza? Segnalalo oggi e potresti ricevere una ricompensa in denaro.

Da un primo colpo d’occhio potrebbe sembrare non ci sia nulla di strano o di male ma cosa promettono? Presupposti facili guadagni, non quantificati tra l’altro, a fronte di una spiata al “vicino” o al proprio datore di lavoro. A questo punto il pubblico del web, giustamente a mio avviso, si è scatenato in commenti di fuoco pro e contro.

Operazione iniziata in USA approda in italia su facebook con questo post.

Sul sito web della compagnia “BSA” le condizioni vengono spiegate un pochino meglio attraverso le FAQ.

– Come calcolate le ricompense per segnalazioni di software illegali?

– E’ possibile ottenere una ricompensa fino ad un massimo di € 10.000,00 nei casi in cui, a seguito della segnalazione, BSA riceve una somma da un accordo transattivo o a seguito di un provvedimento giudiziale. La ricompensa va calcolata nella misura del 10% della somma ricevuta da BSA a titolo di risarcimento del danno, sino ad un massimo di € 10.000,00. Per ottenere la ricompensa occorre fornire il proprio nome e le informazioni di contatto, su cui BSA garantisce totale confidenzialità (a meno che BSA sia obbligata dalla legge o dall’autorità giudiziaria a fornire le informazioni sulla segnalazione ricevuta). BSA offre una ricompensa solamente in relazione a segnalazioni concernenti l’uso illecito di software di società aderenti a BSA realizzato all’interno di attività imprenditoriali (imprese e/o studi professionali), individuati come utenti finali del software.

– Quando riceverò la mia ricompensa per la segnalazione di un caso di pirateria del software?

– La ricompensa sarà riconosciuta solo se BSA instaura un procedimento giudiziale nei confronti del soggetto segnalato e, a seguito delle informazioni da voi fornite, ottiene da parte del soggetto segnalato un risarcimento pecuniario. Tale iter può richiedere diversi mesi. Se i requisiti sopra indicati sono soddisfatti, BSA Vi La terrà in considerazione per una ricompensa. Per maggiori informazioni si prega di leggere i Termini e Condizioni.

Nella sezione “Termini e Condizioni” della stessa compagnia possiamo poi leggere: “Lei avrà diritto alla ricompensa solo se BSA persegue un caso e, come diretta conseguenza della Sua segnalazione, riceve una somma pecuniaria da parte dell’organizzazione o società segnalata.” E inoltre: “Il programma di BSA per la ricompensa di segnalazioni su utenti finali non sarà disponibile ove sia contrario alla legge.”

Questo evento, io credo, da il famoso “LA” a molte disquisizioni di carattere legale, sociale, morale e culturale. A voi farvi un vostro parere personale e magari postarlo su Facebook.

Informazioni su Matteo Spoladori (5 Articoli)
Nasce e vive a milano. Dal 1995 lavora in campo grafico come fotoritoccatore, impaginatore, copywriter, creatore di siti internet e web master. tra il 2006 e il 2016 sviluppa una esperienza decennale in campo ristorativo aprendo Fermento Art&nPub, un Grill & Pizza Brewery di qualità, col quale promuove inoltre la Musica e l’Arte nelle sue varie forme come pittura, fotografia e fumetto. Aattualmente coltiva la sua passione per la scrittura che lo ha sempre accompagnato, scrive articoli, collabora con MWG e promuove Globeon.it, un sito del gruppo, che realizza iniziative in campo editoriale.
Contatto: WebsiteFacebook