News

L’aria del continente, di Nino Martoglio al Teatro Stabile Turi Ferro di Acireale

Sabato 9  e domenica 10 marzo al Teatro Stabile TURI FERRO di Acireale (CT), sarà in scena il settimo spettacolo della sua  ricca stagione teatrale 2018-2019 – “L’aria del continente” di Nino Martoglio con la regia e presenza in scena del grande PIPPO PATTAVINA.

Con questo spettacolo, nel segno del grande Martoglio si rinnova l’appuntamento con il teatro della tradizione siciliana. “L’Aria del Continente”, la più celebre delle opere del drammaturgo belpassese, affidata ad un interprete d’eccezione come Pippo Pattavina, grande mattatore e beniamino del pubblico catanese che, dopo le memorabili edizioni con Angelo Musco e Turi Ferro, darà un’impronta personalissima all’esilarante storia di Don Cola Duscio. Nata da un’idea di Pirandello, come lui stesso ebbe a confidare in una lettera al figlio Stefano, “L’Aria del Continente” è una commedia dal ritmo scoppiettante in cui Martoglio si diverte a scolpire vizi e virtù di una borghesia nostrana d’inizio secolo in difficile equilibrio tra perbenismo e voglia d’evasione. Giunta fino ai giorni nostri, l’espressione nel dialetto siciliano “avere l’aria del continente” è diventata per antonomasia l’allusione al superbo distacco di un individuo dal proprio gruppo sociale. E Don Cola Duscio, ricco proprietario terriero, dopo aver varcato lo Stretto fino a Roma per un intervento chirurgico, torna in Sicilia completamente trasformato. In compagnia di Milla Milord, un’appariscente “chanteuse” sedicente aristocratica della Romagna, Don Cola, ringalluzzito e sedotto, comincia a disprezzare gli usi dei suoi conterraneri, dandosi arie di uomo di cultura e mostrandosi incline alla liberalità verso le donne. Presto, però, i modi civettuoli della signora e gli atteggiamenti sfrontati degli uomini del paese, mettono a dura prova la sua gelosia finchè, nel finale, la disavventura sentimentale avrà un epilogo a sorpresa e l’astuta ed emancipata Milla si rivelerà al secolo Concetta Scannapieco sicilianissima di Valguarnera Caropepe.

Straordinario testo “L’aria del continente”, come straordinaria fu l’intera produzione del grande Nino Martoglio, uomo di teatro a tutto tondo, oltre che prolifico poeta e regista, attento e scrupoloso, delle sue commedie, ricche di personaggi esilaranti, sanguigni, dalla immediata comunicativa e comicità. Senza alcuna ombra di dubbio si può dire che il vero fondatore del Teatro Siciliano fu Martoglio: a lui addirittura si rivolgeva per consigli Luigi Pirandello, tanta era la stima che nutriva nei suoi confronti. Nel mettere in scena questa commedia il Teatro Stabile di Catania, e di questo sono grato, ha invitato me a sostenere il ruolo protagonistico e a curarne la regia. Godiamo ancora una volta quindi nell’ascoltare Cola Duscio, sicilianissimo, ma continentale nell’animo e nello spirito, come lui dice. Tante sono le novità che porta dalla capitale per cercare di cambiare e dirozzare la mentalità “retrocrata e trocotilta” del paese, e tanti sono i sarcasmi e gli attacchi che deve subire da parte dei suoi compaesani, sorella e cognato compresi!

Info:
Teatro Stabile Turi Ferro
Via Galatea, 92 – 95024 Acireale
L’aria del continente
di Nino Martoglio
9 e 10 marzo 2019

Orari:

per tutti gli abbonati in formula ORO, sabato 09 Marzo con doppio appuntamento: Turno A 17:30 e Turno B 21:00 e domenica 10 Marzo  Turno C 18:00 per gli abbonati in formula TOPAZIO.

SE NON SEI ABBONATO  PUOI ACQUISTARE IL TUO BIGLIETTO PRESSO IL BOTTEGHINO DEL TEATRO TURI FERRO TUTTI I MARTEDI, GIOVEDI,VENERDI E SABATO DALLE 17,00 ALLE 20,30, OPPURE PRENOTA ONLINE

Informazioni su Attilio Privitera (11 Articoli)
Attilio Privitera, più conosciuto come Mapri, nasce a Catania e vive ad Acireale (CT) dove è integrato nel tessuto sociale di quel luogo, legato ai luoghi narrati da Omero e più recentemente dal Verga. La sua cultura subisce l'influenza dei classici greci e quelli più contemporanei. Ha frequentato il Liceo delle Scienze Umane di Acireale ed è studente della facoltà di Scienze della comunicazioni all'Università degli Studi di Catania. I suoi interessi spaziano tra la Scienza e la Cultura, là dove l'uomo è protagonista.
Contatto: Facebook