News

Le Gru – Store Talking: da oggi on line il terzo video del progetto

Se credi in un progetto, devi annaffiarlo con costanza: alla vigilia del primo weekend di apertura parziale dei negozi nella seconda fase dell’emergenza sanitaria, Le Gru propone il terzo video della serie Le Gru Store Talking. Un segnale forte, nella sua leggerezza, per ribadire attraverso le parole degli esercenti del mall di Grugliasco quali e quanti sono stati in questi mesi gli sforzi per garantire una esperienza di shopping serena e sicura.

Shopville Le Gru, fin dalla riapertura di maggio, ha applicato in modo rigoroso tutte le indicazioni per il contenimento del contagio: sanificazione, invito al pubblico al mantenimento delle distanze personali e ingressi contingentati nei punti vendita, mascherine obbligatorie. Lo sforzo, condiviso dalla direzione con oltre 1500 persone che ogni giorno lavorano nel Centro Commerciale in ogni settore, è valso a Le Gru la certificazione SAFEGUARD di Bureau Veritas: dopo un’attenta verifica, questo importante organismo di terza parte internazionale, ha infatti attestato che Shopville Le Gru sta affrontando i rischi specifici di questo periodo soddisfacendo rigorosi standard igienici e di sicurezza. La direzione del mall di Grugliasco e il Consorzio Esercenti Shopville Le Gru continuano a lavorare ogni giorno per tutelare la salute del pubblico e quella degli operatori del Centro.

Alla vigilia di un fine settimana nel quale alcuni fra i punti vendita saranno chiusi, i negozianti di Le Gru raccontano con passione la loro vita e il loro lavoro: se nel prossimo weekend nel grande Centro Commerciale saranno aperti il Carrefour e gli alimentari, la farmacia e i ristoranti, ci si ritroverà dal lunedì al venerdì in tutti gli altri punti vendita per un acquisto rigorosamente con mascherina, sanificazione e distanziamento personale.

Le Gru Store Talking presenta venerdì 23 ottobre sui social la storia di Symon Ycai, un ragazzo cinese arrivato in Italia quando aveva 13 anni, innamorato della cucina e dei viaggi. Con l’apertura del ristorante Amo Poke a Le Gru ha realizzato il sogno di lavorare proprio nel Centro Commerciale che frequentava, ma soprattutto ha messo a frutto il suo talento di giovane imprenditore pieno di passione. Con lui lavora Luca Cipriano che ha un intero cassetto pieno di ricordi raccolti fra i colleghi, gli altri lavoratori e i clienti che ogni giorno lo sorprendono e rendono speciale il suo lavoro.

Quella dei due ragazzi – così apparentemente lontani, ma vicinissimi nella passione con cui vivono il loro lavoro – è la terza tappa del racconto per immagini che Le Gru sta realizzando per valorizzare le storie delle persone che ogni giorno popolano il Centro Commerciale per lavorare nei negozi, nei servizi e negli uffici, anche alla vigilia di un weekend anomalo per il mall di Grugliasco.

Prima di Symon e Luca ci sono stati i racconti di Felice Gai, socio del negozio di calzature e abbigliamento Tip Tap e Stefania Gromme, responsabile del reparto dermocosmesi della Farmacia I Gelsi. Anche nelle loro parole l’energia fresca e la voglia di mantenere le buone e vecchie abitudini nel rispetto della sicurezza e delle norme anti contagio.

Attraverso questi video e il successo che stanno riscuotendo – i primi due hanno totalizzato quasi 40.000 visualizzazioni ognuno, con tantissimi commenti e condivisioni – gli esercenti di Le Gru si trasformano in influencer per raccontare vicende personali che in questi giorni difficili solo numeri e statistiche. Le parole e gli sguardi dei “racconti in negozio” sono invece storie di ognuno, reali, vicine e ricche della voglia di continuare a fare il proprio lavoro, con attenzione, per guardare al futuro con speranza.

A Le Gru le persone sono protagoniste, ogni settimana con una nuova storia.