News

Milano al centro della salute, benessere della depurazione e del valore dell’acqua

Presentato a Milano il FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA DEPURAZIONE che si terrà presso il Depuratore di Nosedo dal 6 al giorno 8 luglio, con il patrocinio oneroso da parte della Fondazione Cariplo e ribadisce il valore dell’acqua come elemento di vita, salute, arte, scienza e tecnologia e della depurazione come connubio di etica ambientale ma non solo. L’iniziativa di tre giorni ha ottenuto l’Alto patrocinio del Parlamento Europeo, il patrocinio anche di altre istituzioni quali Regione Lombardia, Assessorato alla Cultura, Comune di Milano, Corpo Consolare di Milano e Lombardia.

“I Depuratori,” dice Ornella Piluso, direttore artistico del Festival e rappresentante del movimento Arte da mangiare spiega:”sono nuove cattedrali dell’uomo a servizio della natura – future Terme del 3.000 fra etica ed estetica. La nostra mostra di arte con installazioni che sono presso il depuratore di Nosedo tutto l’anno testimonia il legame con il territorio che questo impianto ha sia per la sua innovatività tecnologica che per l’interazione che ha avviato con scuole, associazioni etc.” Il Movimento Arte da mangiare mangiare Arte ha presentato la 2ª Edizione del Festival Internazionale dei Depuratori, presso l’Ufficio di Milano del Parlamento europeo proprio in quanto è un progetto realizzato in collaborazione con il Depuratore di Milano Nosedo ed Utilitalia a cui hanno aderito ben dodici consolati e anche ICOM (International Council of Museums) di cui una delegazione sarà presente al depuratore di Nosedo il giorno 8 luglio. Il programma è scaricabile al link : http://www.artedamangiare.it/evento.aspx?e=11017.

Il versatile programma della 2ª Edizione del Festival Internazionale dei Depuratori d’Arte e Tecnologia, iniziativa aperta al pubblico, prevede seminari sia divulgativi che tecnici, eventi vari e l’innovativa mostra DepurArtGallery previsti da mercoledì 6 a venerdì 8 luglio presso il Depuratore di Milano Nosedo (Via San Dionigi 90, Milano). L’ordine degli ingegneri della Provincia di Milano terrà anche seminari di formazione e aggiornamento durante la tre giorni. Il festival è un appuntamento che si è affermato come punto di riferimento nazionale ed internazionale per le tematiche legate al Valore dell’Acqua, alla salvaguardia del pianeta, al Ruolo dei Depuratori ed al connubio Arte e Tecnologia per un’etica di Depurazione. All’incontro presso la sede di Milano del Parlamento europeo hanno relazionato il dott. Bruno Marasà, Direttore dell’Ufficio di Informazione del Parlamento Europeo di Milano; Ornella Piluso, Direttore Artistico del 2° Festival Internazionale dei Depuratori e di DepurArt Lab Gallery; Sig. Gerardo Pizza, Responsabile Impianto del Depuratore di Milano Nosedo, in sostituzione di Roberto Mazzini, Presidente del Depuratore di Milano Nosedo; Utilitalia; Maria Fratelli, Dirigente per il Comune di Milano del Settore Soprintendenza Castello, Musei Archeologici e Musei Storici Servizio Case Museo e Progetti Speciali; Maurizio Brown e Carlo Alessandro Carrettini, Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano. Il depuratore di Nosedo, il primo e più grande impianto di trattamento delle acque reflue della città, sorge a sud est di Milano, in un’area compresa tra la città costruita e la vasta fascia irrigua che si estende a sud, nei pressi dell’Abbazia di Chiaravalle. Si tratta di un territorio ricco di valori paesaggistici e culturali, con un’articolata rete idrografica di rogge e fontanili che ha legato la sua storia al lungo lavoro di bonifica e riorganizzazione territoriale operato dai monaci cistercensi. Il primo modulo, iniziato nel maggio 2001 per la capacità di 300.000 abitanti equivalenti è stato messo a regime dal 22 aprile 2003 (inaugurazione 13 maggio 2003). Il secondo modulo con integrazione della capacità di trattamento a 600-700.000 abitanti equivalenti è stato messo a regime il 31 gennaio 2004. L’impianto completo è stato messo a regime dal 30 ottobre 2004 (3 mesi di anticipo rispetto alle scadenze contrattuali). L’impianto rappresenta la fase conclusiva di una complessa struttura di raccolta delle acque reflue provenienti dalla zona centro-orientale della città di Milano e ha una capacità di trattamento equivalente a 1.250.000 abitanti. E’ rilevante a livello europeo ed internazionale anche come un esempio di come si possa riutilizzare l’acqua dei depuratori sia per fini irrigui e che per fini termici.

Informazioni su Annamaria Demartini (1029 Articoli)
Direttore responsabile di Mondopressing, milanese di nascita e affezionata alla sua città , laureata in Lingue e Letterature Straniere, ha insegnato Inglese per molti anni nella scuola media statale.
Contatto: WebsiteFacebook