News

Mipel 115 all’insegna della sostenibilità ambientale e sociale

Nella conferenza stampa del 30 gennaio 2019 MIPEL  ha preannunciato  grandi novità per l’edizione 115 che si terrà dal 10 al 13 febbraio 2019 presso il polo espositivo di Fieramilano-Rho.

Ricerca, memoria, innovazione, tecnologia sono le parole chiave della più importante manifestazione internazionale dedicata ai bag addicted, che ogni edizione riunisce oltre 350 brand e più di 12.000 visitatori da tutto il mondo.
Quest’edizione MIPEL, manifestazione organizzata da Aimpes Servizi S.r.l. con il supporto di ICE-Agenzia e MISE e promossa da Assopellettieri, fa registrare 50 nuovi espositori, tra cui La Martina, John Richmond e Cabin Zero, e vede circa venti rientri d’eccellenza, tra cui Valigeria Roncato e Caterina Lucchi, che hanno scelto MIPEL per presentare le proprie collezioni.
Con grande soddisfazione degli organizzatori, ha confermato la presenza, peraltro in una location più importante, anche il brand Discord by Yohji Yamamoto.

IL TEMA CREATIVO
Tema della manifestazione è la sostenibilità in tutte le sue accezioni (ambientale, sociale e lavoristica, per cominciare): in linea con le maggiori sensibilità del settore della moda, l’impegno sulla sostenibilità è una mission per Assopellettieri – soggetto promotore di MIPEL – che si propone di sviluppare un percorso di sensibilizzazione anche per rappresentare un punto di riferimento per le aziende di pelletteria che sviluppandosi al
nuovo adotteranno un comportamento sempre più virtuoso.
La consapevolezza ambientale è elemento cardine di progetti ed iniziative che MIPEL propone per questa edizione, declinata anche nelle soluzioni creative.
Le creazioni dell’artista Enrica Borghi, frutto del recupero di materiali che la nostra società rifiuta e scarta, arricchiranno alcune aree espositive.
MIPEL diventa un originale luogo espositivo in cui queste straordinarie opere danno un importante contributo al concetto di sostenibilità. Durante la manifestazione,l’artista presenterà anche la performance “Parade. Recycling Warriors Object” in cui maschere, corazze e armature generate da materiali dimenticati prendono vita grazie ai
corpi delle ballerine della scuola di danza Mcf Belfiore Danza di Torino.

LE AREE DELLA MANIFESTAZIONE

SCENARIO: HUB CREATIVO DI MIPEL
Per l’edizione 115 la speciale sezione di SCENARIO, dedicata ai designer internazionali e ai brand più cool, si arricchisce di nuovi spazi e di nuovi protagonisti. Un’area dove viene sostenuto l’incontro tra designer emergenti e aziende di rilievo nel settore della pelletteria.

SCENARIO, MIPEL TAILOR MADE e IL PROGETTO CAPSULE
Nella piazza di SCENARIO uno speciale allestimento valorizzerà le proposte di ‘MIPEL TAILOR MADE’, il progetto fortemente voluto da Assopellettieri per sostenere il ‘Made in Italy’ nel mondo. L’artigianalità di importanti aziende di pelletteria incontra il talento di innovativi designer per la creazione di cinque ‘capsule collection’, manifesto del futuro della pelletteria.
Delle cinque collaborazioni presentate in questa edizione, due sono al loro debutto internazionale: Athison e Bav Tailor insieme per la prima volta con, rispettivamente, Valentino Orlandi e Andrea Ciccolo. Il brand Laurafed torna a Mipel con il nuovo partner Ripani. Rinnovano la loro collaborazione Arcadia e Irma Cipolletta e Claudia
Firenze con Annalisa Caricato.

SCENARIO INTERNATIONAL
Patrocinato da Camera Nazionale Moda Italiana, SCENARIO INTERNATIONAL si presenta come da diverse edizioni come il luogo privilegiato per presentare una funzionale sinergia tra creatività italiana e mercati esteri.
Tre buyer tra i più rappresentativi del panorama internazionale supportano all’estero quattro giovani designer italiani: il giapponese Hinka Rinka presenta Amine S1 e Miss g adotta Visone.

LA STREETSTYLE AREA E I TREND
Mipel 115 vede anche l’ampliamento della sezione dedicata ai trend, diventando così avamposto di tendenza per il futuro. L’area, posizionata all’interno del corridoio centrale di SCENARIO interpreta tre concetti: PERFORMER, MASTER, SWIFTER. Grazie alla collaborazione con UNIC – Concerie Italiane – i visitatori potranno osservare da vicino e toccare i pellami ed i prodotti. L’allestimento dello spazio è concepito per essere un punto di esplorazione delle materie prime, alcune delle quali sono create con un’attenzione particolare alla sostenibilità.

Nella foto Danny D’Alessandro e Riccardo Braccialini durante la conferenza stampa