News

Miseria & Nobiltà – in-progress al Teatro Sala Fontana

Prove aperte per chiunque volesse assistervi e, in contemporanea, lo scenografo Federico Biancalani terrà un laboratorio gratuito.

In occasione del debutto della nuova produzione firmata Elsinor, il Teatro Sala Fontana apre le sue porte a tutti coloro che vorranno assistere alle prove dello spettacolo. Regista e attori lavoreranno di fronte ad un pubblico curioso di conoscere come si costruisce uno spettacolo. Dal giorno 16 al giorno 25 novembre e dall’1 al 7 dicembre negli orari di prova stabiliti giornalmente dal regista. Per poter assistere ale prove non è necessaria la prenotazione, si consiglia tuttavia di chiamare il teatro per conoscere gli orari di convocazione della compagnia.

‘Quando Diogene calpestò coi piedi sporchi un ricco tappeto di Platone, per esprimere il disprezzo che aveva di quel fasto, Platone gli rimproverò che stava disprezzando il fasto del suo tappeto con un fasto più sopraffino’.

Il workshop che proponiamo è rivolto agli studenti dell’Accademia di Belle Arti di qualsiasi indirizzo. I partecipanti saranno invitati sia a collaborare alla realizzazione delle scene, affiancando lo scenografo e i collaboratori del teatro, che ad arricchire creativamente e progettualmente la realizzazione di ‘Miseria&Nobiltà’. Più che a uno spettacolo su ‘Miseria e nobiltà’ ci piace pensare a questo progetto come a una festa su ‘Miseria e nobiltà’ la cui buona riuscita dipende dalla partecipazione di molte persone che diano il loro contributo attivo.

Il lavoro di allestimento che faremo è fondamentalmente un work-in-progress. Si parte da un’idea di base ma il lavoro dei vari reparti (scene, costumi, luci, regia) si concretizzerà assecondando le necessità della messa in scena nel suo farsi. Proprio in virtù di questo modus operandi sarà possibile integrare i contributi dei partecipanti al workshop.

Miseria e Nobiltà, che sono i due poli da cui scaturisce la dinamica drammaturgia, è stato da noi inteso e reso scenicamente come ‘miseria scenica’ e ‘nobiltà scenica’.

La polarità ‘Miseria’ impone al lavoro scenografico di occultarsi. Quel che è in scena deve sembrare casuale e misero, e proprio per questo deve essere esatto e focalizzato. Il gioco sta nel non compiacersi neanche della miseria che ostentata diventerebbe fastosa, come sagacemente Platone fece notare a Diogene.

La polarità ‘Nobiltà’ vuole un lavoro scenico raffinato, cerca la meraviglia che fu degli allestimenti teatrali nelle feste rinascimentali, si guarda alle luci e ai costumi della pittura di antica memoria ma come se fosse vista attraverso lo schermo di uno smart phone su cui si accalcano pubblicità ed sms.

Giorni di laboratorio: Dal giorno 16 al giorno 25 novembre e dall’1 al 7 dicembre/ indicativamente dalle ore 9 alle ore 13.00.


INFO:
TEATRO SALA FONTANA – COME RAGGIUNGERCI
Via Boltraffio 21 – Milano
Tel. 0269015733 E-mail fontana.teatro@elsinor.net M3 M5 ( ZARA ) – TRAM ( 2 – 4 – 7 – 33 ) -
BUS
( 60 – 70 – 82 – 90 – 91 – 92 )
Parcheggio convenzionato – via Ugo Bassi 2
Accesso disabili – con accompagnamento