News

Pandolfini, casa d’Aste a Milano,per Arte Moderna e Contemporanea

La famosa Casa d’Aste, fondata a Firenze nel 1924, con succursali a Milano e Roma, propone nel Capoluogo lombardo, presso il Centro Svizzero (via Palestro 2) un’asta di arte moderna e contemporanea percorrendo praticamente tutto il Novecento con protagonisti italiani ed alcuni stranieri.
Sempre più in alto, con la sua “Composizione con ingranaggi”, vola Giulio Turcato, mantovano di origine ma operante a Roma (35/65.000 Euro), definito appropriatamente dal critico Mario De Micheli “pittore di modi astratto-figurativi” ed accompagnato da un testo di Venturi; il dipinto “Immagine” di Scanavino mi ricorda l’emblema della vita di tutti noi fatta di alti e bassi. Bellissime le opere di Roberto Crippa, sia i “sugheri” che le “spirali”, e a Pandolfini il merito di portare a galla il gallerista del pittore di cui non si parla mai nonostante sia stato importante anche a Parigi: Alexander Jolas (valutazioni 25/35.000 Euro).
Si distingue un monumentale Schifano che pure “Senza titolo” si potrebbe indicare come cielo e terra; di questo artista ricordiamo la bella monografica appena iniziata alla Fondazione Marconi (a vent’anni dalla scomparsa dell’artista) che si rifà a quella dell’esordio milanese del gallerista nel Settembre 1965, con cui inaugurò il suo spazio espositivo. In asta sono presenti anche opere su carta e litografie (Braque e Picasso).
Interessante troviamo Fabrizio Plessi, ma il pezzo forte è De Chirico con il suo “Trophée”, pluriesposto con illustre pedigree (500/800.000 Euro) e l’appropriato commento del compianto Maurizio Fagiolo Dell’Arco dal catalogo della mostra “De Chirico, gli anni Venti”, Verona e Milano 1986/87; l’opera è stata chiesta per il prestito della prossima esposizione che gli dedicherà la Fondazione Magnani Rocca (Mamiano di Traversetolo, Parma) da Marzo a Giugno 2019.

Pandolfini Casa d’Aste – Centro Svizzero, Via Palestro 2, Milano; Tel. 02 76320328; www.pandolfini.it

Fabio Giuliani