News

Premio Massimo Troisi, sabato 27 luglio la serata finale a San Giorgio a Cremano

Grande attesa a San Giorgio a Cremano per il Gran Galà finale del Premio Massimo Troisi, prestigioso osservatorio sulla comicità, giunto alla XIX edizione che quest’anno porta la firma del direttore artistico Gino Rivieccio, attore e regista di vasta esperienza, che ha messo a punto un programma di grandi ospiti e nel segno della cultura e del divertimento. Il tutto promosso e organizzato dal Comune di San Giorgio a Cremano nella persona del sindaco Giorgio Zinno, tramite l’assessorato alla cultura retto dall’ assessore De Martino, e con il finanziamento della Regione Campania

Sul palcoscenico del parco Morgese sabato 27 alle ore 21 avrà luogo la finale del concorso “Migliore attore comico” ; a contendersi l’ambito riconoscimento saranno i 4 finalisti selezionati nella serata di giovedì: Stefano De Clemente, Dino Colombi, Ivana Scotto Di Vetta e il duo Elmo e Scipio. 

Per la sezione “Migliore Scrittura Comica” la giuria presieduta da Pino Imperatore assegnerà i riconoscimenti a “La storia lercia del mondo – I retroscena dell’umanità” – opera vincitrice della categoria Opera Edita e due menzioni speciali categoria Opera Edita per : “Mia figlia è un’astronave” di Francesco Mandelli (DeA Planeta, 2018) e  “Volevo essere una vedova” di Chiara Moscardelli (Einaudi, 2019). 

Infine verrà assegnato un premio speciale da parte della giuria del Master di II livello in Drammaturgia e cinematografia della Federico II di Napoli a Ippolita Di Majo (autrice – tra le altre – delle sceneggiature del Giovane favoloso, di Capri Revolution e di tanti altri film di Mario Martone), alla quale andrà il Pulcinella di Lello Esposito. A leggere la motivazione del “Premio Speciale della Giuria” sarà il prof. Matteo Palumbo professore onorario dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e membro del Comitato Scientifico del Master di II livello in Drammaturgia e cinematografia

Ospiti della serata saranno: Dario Ballantini; Francesca Marini; Giorgio Panariello; Michele Zarrillo.

Ingresso libero