News

Rinviato a marzo 2021 il live di Aiello prodotto da Vivo Concerti

A causa del prolungarsi dello stato di incertezza sull’evolversi della situazione degli spettacoli live dovuto all’emergenza Covid-19, il tour di AIELLO, prodotto da Vivo Concerti, previsto la scorsa primavera, è stato posticipato a marzo 2021.

Il cantautore cosentino porterà la sua musica in tutta Italia partendo sabato 13 marzo da Nonantola (MO) al Vox Club, proseguirà per Venaria Reale (TO), presso il Teatro della Concordia, mercoledì 17 marzo, passando poi a Milano, sabato 20 marzo, al Fabrique (sold out). AIELLO si esibirà successivamente alla Casa della Musica di Napoli, martedì 23 marzo (sold out), all’Atlantico Live sabato 27 (sold out), e concluderà la tournée a Firenze, martedì 30 marzo, presso il Tuscany Hall.

Durante le serate dell’AIELLO LIVE, l’artista si esibirà portando sul palco, oltre ai brani del suo album d’esordio “EX VOTO”, tra cui “ARSENICO”, certificato disco d’oro con 18 milioni di stream su Spotify e 9 milioni di visualizzazioni su YouTube, “LA MIA ULTIMA STORIA”, certificata disco d’oro con 13 milioni di stream su Spotify e “IL CIELO DI ROMA”, anche il suo ultimo singolo “VIENIMI (a ballare)”, uscito il 3 luglio 2020.

Biografia
Cosentino di nascita, romano di adozione, AIELLO ha iniziato a studiare pianoforte e violino a 10 anni mostrando da subito interesse per i grandi nomi della scena soul. A 16 anni scrive i primi testi e nel 2011 pubblica la sua prima canzone dall’impronta pop-autorale, “Riparo”. Nella primavera 2017 pubblica “Hi-Hello”, il suo primo EP, un progetto indie-pop, elettronico, anticipato dal singolo “Come Stai”. Nel settembre 2019 esce il suo primo album “Ex voto”, che contiene i singoli di successo “Arsenico” (disco d’oro), “La mia ultima storia” (disco d’oro) e “Il cielo di Roma”. Nel 2020, AIELLO entra in nomination alla 65° edizione del David di Donatello, nella categoria miglior canzone originale con il brano “Festa” (colonna sonora del film “Bangla”). Il 3 luglio esce il suo ultimo singolo “VIENIMI (a ballare)”, brano in cui le origini meridionali, l’autenticità del cantautorato italiano, i suoni street contemporanei e il ritmo delle musiche popolari latine si fondono in un mix di sonorità nuove e potenti.

Foto: crediti Carla Di Verni