News

‘Salento mon amour à Paris’ ritorna alla conquista dei francesi il 26 settembre

Dopo il successo dei primi due anni, torna anche quest’anno l’esclusivo evento “Salento mon amour à Paris”, ideato dalla rivista di turismo e cultura del Mediterraneo Spiagge con il patrocinio della Provincia di Lecce e in partenariato con i Comuni di Salve e Caprarica, Pro Loco di Salve, CDSHotels, residence Oasi Salento, B&B Tenuta Calitre,  Villa Torricella, Villetta Iaculizzi, Escursioni Nemo, Petramarè Friscous, Masseria Cinquesanti, Conti Zecca, Villa Buontempo e Pasticceria Eros.

Imprenditori del mondo del turismo e dell’enogastronomia e amministratori si sono uniti per conquistare il cuore dei parigini e incrementare gli arrivi nel Salento dalla Francia, che già secondo i dati di Aeroporti di Puglia, si posiziona al primo posto per arrivi con il 24 per cento in più tra gennaio e maggio 2019. Più degli stessi tedeschi che si posizionano al 21 per cento.

L’evento è stato presentato stamattina nella sala conferenze di Palazzo Adorno, sede della Provincia di Lecce. Relatori Andre Romano, in rappresentanza della Provincia di Lecce, il vicesindaco di Salve, Giovanni Lecci, l’assessore al turismo di Salve, Francesco De Giorgi, il parroco di Salve, don Marco Annesi, la presidente della Pro Loco di Salve, Paola Casto, il sindaco di Caprarica Paolo Greco e gli imprenditori Ada Miraglia (CDSHotels), Greta Persano (Conti Zecca), Rita Carissimo Lupo, titolare della Masseria didattica Villa Buontempo e responsabile per le relazioni internazionali di Inner Wheel, Club di Francavilla Fontana, Giovanni Grimaldi, Maria D’Ambrosio, Gigi De Giorgi del residence Oasi Salento e Paolo Oppedisano, Massaggio Salentino.

L’appuntamento sarà il 26 settembre prossimo alle 18 nel ristorante Epifani a Parigi dove i protagonisti dell’evento incontreranno giornalisti francesi esperti di moda, eventi e turismo e professionisti italo francesi, ai quali racconteranno la bellezza del Salento anche con il supporto di foto e video, ma anche e soprattutto con le eccellenze enogastronomiche, prime ambasciatrici del Salento.

In campo il Comune di Salve che, con il suo splendido territorio come le marine di Torre Pali, Pescoluse e Posto Vecchio e la frazione di Ruggiano è tra le mete più gettonate del turismo in Italia e in Europa. “Abbiamo fortemente voluto promuovere la nostra bella realtà in Francia, perché siamo sicuri che soltanto facendoci conoscere di più dai mercati esteri, possiamo dare concretezza alla parola destagionalizzazione”, dice il vicesindaco, Giovanni Lecci.

“Gli stranieri hanno vacanze scaglionate durante tutto l’anno e hanno la cultura del viaggio. Salve e Ruggiano con le marine hanno tutte le carte in regola per attrarre turismo tutto l’anno”, dice l’assessore al turismo del Comune di Salve, Francesco De Giorgi.

www.comune.salve.le.it

Ad affiancare il Comune è scesa in campo anche la Pro Loco, che, guidata dalla presidente Paola Casto, ha già al suo attivo interessanti iniziative che hanno riscosso un grande successo: la Card offerta ai turisti che ha permesso il 10 per cento di sconti tra le attività commerciali convenzionate, la guida ai servizi, ABC del turista,  la Sagra del Pesce a Torre Pali e la giornata ecologica nella stessa marina.

www.prolocosalve.it

I giornalisti francesi non si limiteranno solo a partecipare alla conferenza stampa, ma verranno invitati nel Salento per scoprire di persona le sue bellezze. Oltre che dal Comune di Salve a fine ottobre, saranno ospitati anche dal Comune di Caprarica, rappresentato dal sindaco Paolo Greco. “La nostra realtà”, spiega il sindaco, “punta a promuovere il turismo rurale. Infatti Caprarica è Città dell’olio e vanta aziende di eccellenza impegnate nella produzione di olio extravergine di oliva, una coltura e una cultura antichissima in tutto il Salento, ma in particolar modo nella nostra città”.

www.comune.caprarica.le.it

Ma la bellezza di una terra non è data solo dal paesaggio. A rendere tutto più speciale è il forte senso dell’accoglienza dei Salentini che si esprime in aziende di eccellenza nel campo della ricettività alberghiera. I giornalisti saranno ospitati dal gruppo CDSHotels (www.cdshotels.it) rappresentato dalla direttrice commerciale Ada Miraglia. CDSHotels è il primo gruppo alberghiero della Puglia dove ha superato le mille camere. Spazia dal tre stelle al cinque stelle superior e l’offerta mare-divertimento&benessere è la sua specialità. Da questa stagione firma anche un’importante villaggio in Sicilia, il CDSHotels Città del Mare – Terrasini, famoso perché ha gli scivoli d’acqua più grandi d’Europa.

In fatto di ricettività ecco a Torre dell’Orso Oasi Salento guidato dai fratelli De Giorgi, dove simpatia, servizi di eccellenza e professionalità sono le tre parole d’ordine. Gli appartamenti che compongono il villaggio godono di piscina, spazi verdi e servizio di animazione e danno la possibilità di cucinare da sé oppure pranzare e cenare nel vicino ristorante OstariaSalento. (www.oasisalento.it).

Per chi ama la tranquillità e la privacy, avvolto dal lusso ecco Villa Torricella a Leverano, a due passi dal mare con piscina tra gli ulivi e arredi di design italiano (villatorricella@gmail.com).

Tra mare e campagna la scelta può cadere sul B&B Tenuta Calitre, che, circondato da maestosi ulivi secolari, offre ampie camere e una splendida piscina (www.tenutacalitre.com).

A due passi dal lido Le Maldive del Salento nella splendida spiaggia delle Pescoluse, ecco Villetta Iaculizzi con ampio giardino e ampie camere dove trascorrere una piacevole vacanza in famiglia e con amici (www.grimaldimmobiliare.net).

E per divertirsi dall’alba a notte inoltrata senza mai lasciare il mare, eccoci la scelta giusta è Escursioni Nemo, guidati da Jonathan Bonerba e il padre, Nicola, per provare l’esperienza della pescaturismo oppure visitare le splendide grotte di Leuca dai colori e dalle forme più strane o fare  festa con gli amici, in barca, bagno notturno compreso (www.escursioninemo.it).

Ma chi dice Salento dice olio, vino, formaggi, prodotti da forno strepitosi… I francesi, si sa, hanno il palato raffinato e apprezzano sempre di più le prelibatezze made in Salento. Già lo scorso anno i giornalisti francesi sono stati stregati dai vini della prestigiosa e antica cantina Conti Zecca che sarà presente anche quest’anno con il rosso Cantalupi (www.contizecca.it) e che propone bianchi molto raffinati come Luna e Agapò, il nuovo moscato secco.

Grande successo ha riscosso lo scorso anno l’olio di Villa Buontempo, rappresentato dalla titolare Rita Carissimo Lupo. Prodotto da ulivi secolari ha un gusto delicato e fruttato. Villa Buontempo è inoltre Masseria didattica, accoglie gruppi e scolaresche, desiderose di divertirsi e sperimentare i laboratori del gusto (www.villabuontempo.it).

E se il prodotto tipico per eccellenza del Salento è la frisella (pane cotto al forno e poi biscottato), a Parigi il Salento sarà rappresentato da un prodotto innovativo, inserito tra i cinque superfood mondiali per le sue proprietà salutistiche. E’ il friscous, un incrocio tra frisella e cous cous, che nato da un’idea di Francesco Cantoro, è anti età e anti tumorale per la sua alta concentrazione di polifenoli e antiossidanti. (www.petramare.it)

Nella patria dei formaggi per eccellenza, la Francia, ecco gli eccellenti formaggi salentini competere con i cugini francesi. In fatto di gusto e delicatezza sono imbattibili i formaggi della Masseria Cinquesanti a Vernole. Lina Cucugliato e la mamma Anna propongono moltissime varianti: come la marzotica, la ricotta tipica leccese dal gusto delicato, fatta macerare nelle erbe selvatiche dell’olietto avena. Ma nella loro azienda potrete trovare formaggi ai petali di rosa, al mirto, stagionati nella cenere oppure nelle vinacce fino ad una strepitosa novità: la Gelotta, un’esclusiva della masseria Cinquesanti. E’ crema di ricotta  impreziosita con frutti come arancia, limone, fichi nella variante dolce e nella variante salata con le olive celline di Nardò (www.masseriacinquesanti.it)  . Masseria Cinquesanti è aperta alla ricettività e ai laboratori di gusto.

A chiudere il tour goloso per i giornalisti francesi sarà il dolce tipico per eccellenza, Sua Maestà il Pasticciotto. La pasticceria Eros di Galatina, con i suoi dolci di pasta di mandorla, l’Africano, dolce tipico galatinese di zucchero e tuorlo d’uovo, è una tappa imperdibile per i golosi di tutta Europa, giunti nel Salento per le loro vacanze. Da poco, Luigi Derniolo e la moglie Cristina Campagnacci hanno voluto riscoprire le origini del pasticciotto effettivamente nato a Galatina nel ‘700. Hanno fatto una ricerca e scoperto le antiche farine con cui veniva prodotto. E così hanno sfornato il Tipicciotto, il pasticciotto così com’era sin dalle origini (erospasticceria@libero.it FB PASTICCERIA EROS).

Signori il Salento goloso che non smette mai di stupire è servito! Anche in Francia.