News

Sentieri Selvaggi: il concerto di lunedì 23 aprile dedicato a Lorenzo Ferrero

Il secondo ritratto monografico della stagione, in programma lunedì 23 aprile alle ore 21.00, al Teatro Elfo Puccini, è dedicato a Lorenzo Ferrero.

Nella stagione che celebra gli “incroci” della sua storia e del suo futuro, Sentieri selvaggi non poteva non riservare uno spazio al compositore torinese. Con il suo atteggiamento di protesta Ferrero è stato in grado, tra gli anni ’70 e ’80, di mettere in crisi gli aspetti più dogmatici dell’avanguardia: il suo linguaggio, spesso ispirato a icone pop e a stili musicali di natura extra-colta, nasconde, dietro l’apparente semplicità, una profonda ricerca timbrica.

A ricordare il legame che da tempo unisce il percorso compositivo di Ferrero alla storia dell’ensemble è in programma il brano Glamorama spies, scritto nel 1999 su commissione di Sentieri selvaggi; a rafforzarlo invece la ripresa a Milano, dopo quarant’anni, di Romanza senza parole (1976), che all’epoca della sua prima esecuzione fu considerato un vero e proprio spartiacque nel modo di scrivere musica contemporanea.

Autore di opere liriche (Marilyn, Mare nostro), balletto (Franca Florio, regina di Palermo), brani cameristici, orchestrali, vocali e solistici, Lorenzo Ferrero nasce a Torino nel 1951 e studia composizione con Massimo Bruni ed Enore Zaffiri. Riconosciuto e richiesto a livello internazionale, è direttore artistico del Festival Puccini (1980–84), dell’Unione musicale di Torino (1983–87) e dell’Arena di Verona (1991–94).

Il programma spazia tra i punti estremi della sua opera, dall’interesse per la musica elettronica degli anni ’70 (del 1975 è il brano per voce e sintetizzatore che dà il titolo al concerto) fino a composizioni strumentali quali Ellipse (1983) per flauto e Rock My Tango (1990) per pianoforte. Nella seconda delle Three Simple Songs (2009) per ensemble si riconoscono echi da My Blues per flauto e pianoforte, «non citazioni, forse solo ricordi» (Lorenzo Ferrero, Note al concerto del 5 dicembre 2009, Teatro La Fenice di Venezia).

Il concerto è il secondo appuntamento della serie Raccordi Sonori per SIAE – Classici di Oggi, terzo focus di un percorso di approfondimento nella musica italiana del nostro tempo iniziato nelle ultime due stagioni (Ritratti italiani nel 2016 e La logica degli opposti nel 2017) grazie al sostegno di SIAE.

Lunedì 23 aprile ore 21.00
Teatro Elfo Puccini – Sala Fassbinder

GHOST TANTRA
Ritratto di Lorenzo Ferrero
Raccordi Sonori per SIAE – Classici di Oggi

Romanza senza parole
Ellipse
Rock My Tango
Three Simple Songs
My Blues
Glamorama Spies

Sentieri Selvaggi
Paola Fre, flauto
Mirco Ghirardini, clarinetto
Martina Di Falco, clarinetto
Andrea Dulbecco, vibrafono e percussioni
Andrea Rebaudengo, pianoforte
Francesca Bonaita, violino
Simone Draetta, violino
Elena Favilla, viola
Aya Shimura, violoncello
Alberto Lo Gatto, contrabbasso
Carlo Boccadoro, direzione

I biglietti sono in vendita al prezzo di 17 € / 11 € / 5 € (+ 1,50 € di prevendita) presso la biglietteria del Teatro Elfo Puccini, Corso Buenos Aires 33, 20124 – Milano (tel. 02.00660606, www.elfo.org).