News

Sublimi Anatomie: Virgilio Sieni sarà a Palazzo delle Esposizioni con Esercizi, dittico di opere sul corpo umano e il gesto

Roma, 8 novembre 2019 – Virgilio Sieni sarà a Roma a Palazzo delle Esposizioni con Esercizi un dittico di opere, ideate per la mostra “Sublimi Anatomie”, come un ciclo sul corpo umano colto nel tratto in cui si riflette sull’inesauribilità del gesto. Il 14 novembre sarà presentato Danza cieca e il 7 dicembre Portrait barefoot.

Danza cieca si fonda sullo spazio aptico tra i due interpreti – Virgilio Sieni e Giuseppe Comuniello, un danzatore non vedente – e l’energia che i movimenti creano intorno a loro. L’aura non è solo una sorta di alone intorno alla persona, è molto di più: comprende l’essenza della persona capace di raccogliere in sé l’indicibilità della sua origine, trasmettendo verso il fuori questa potenza. Sembrerebbe che l’aura scaturisca da questo continuo rimandare all’altro, trasmettere e travasare, portare via e rinnovare. I loro movimenti saranno accompagnati dalle musiche originali eseguite dal vivo da Spartaco Cortesi.

In Portrait barefoot, una danzatrice – Claudia Caldarano – si muove seguendo le tracce fotografiche e pittoriche in riferimento alla danza libera dell’inizio del XX secolo. L’espressione di un tempo si stratifica nella presenza corporea creando un atlante di rimandi e risonanze sulla natura anatomica del corpo quale fonte emozionale del gesto. Il contesto rimanda all’atelier d’artista dove un gruppo di giovani pittori si esercita disegnando e annotando le varie pose partendo da un punto lontano dello spazio e avvicinandosi sempre di più al soggetto. Le loro stesse pose e spostamenti definiscono uno spazio d’ascolto dove annotare le nuove posture percettive e i dettagli emozionali.

Partendo dal gioco delle articolazioni, poste in risonanza con la gravità, le performance saranno anticipate da una Lezione sul Gesto rivolta a tutti coloro che desiderano avvicinarsi al linguaggio del corpo senza conoscenze specifiche di danza. Una lezione sull’abitare il corpo e lo spazio condiviso. Un percorso di consapevolezza intorno ai gesti primari, pratiche “dolci” sull’ascolto del corpo, sull’importanza e la bellezza del movimento che diviene danza in dialogo con la quotidianità. La lezione si baserà su un vocabolario di azioni quali il camminare, il voltarsi, la qualità del gesto, la gravità e la risonanza.

Le performance saranno accompagnate anche da laboratori per adulti e bambini. Il 14 novembre e il 7 dicembre si terrà il laboratorio di disegno anatomico della danza a cura di Sara Arfanotti che propone uno scambio di pratiche artistiche orientate ad uno studio approfondito del corpo, del movimento e della sua rappresentazione grafica.

Esercitandosi a trascrivere la dinamica dell’anatomia nel suo movimento danzato e cogliendo gli elementi strutturali e artistici che compongono la coreografia, si approfondirà lo studio della forma espressiva e degli elementi costitutivi della danza contemporanea. Si andrà così costruendo una sorta di atelier della danza dove le sessioni di disegno avverranno parallelamente alle prove e alle azioni coreografiche di Virgilio Sieni, che saranno documentate in diretta tramite disegni, appunti e riflessioni scritte.

Il laboratorio è finalizzato alla realizzazione della performance Portrait Barefoot creata da Virgilio Sieni per i partecipanti.

Il 14 novembre 2019 alle 17:00 si terrà Danza Cieca con Delfina Stella (Compagnia Virgilio Sieni) un laboratorio di movimento per bambini dai 7 agli 11 anni, volto a sensibilizzare i più piccoli alla visione della performance Danza Cieca attraverso percorsi esperienziali sul corpo, sulla tattilità e sulle sconfinate possibilità di mettersi in dialogo con l’altro.