News

Teatro Regio: sabato 1 giugno il concerto conclusivo della stagione, dirige Vladimir Ashkenazy

Sabato 1 giugno, al Teatro Regio ore 20.30, il direttore d’orchestra e pianista Vladimir Ashkenazy, salirà sul podio dell’Orchestra e del Coro del Teatro Regio per il concerto conclusivo della Stagione.

Figura storica del pianismo russo, soltanto a metà carriera Ashkenazy ha iniziato a dedicarsi alla direzione d’orchestra, ricoprendo la carica di Direttore principale della Royal Philharmonic Orchestra, della Deutsches Symphonie-Orchester Berlin, dell’Orchestra Filarmonica Ceca, della NHK Symphony Orchestra di Tokyo e della Sydney Symphony Orchestra.

Apre il programma della serata Sirènes, per coro femminile e orchestra, dai Nocturnes di Claude Debussy. La pagina è di straordinario effetto impressionistico. Segue, di Maurice Ravel, la Suite per orchestra n. 2 dalla “sinfonia coreografica” Daphnis et Chloé, immenso affresco sinfonico dalla tavolozza orchestrale varia e virtuosistica. Chiude la serata una delle partiture più amate di Ashkenazy: la Sinfonia n. 10 op. 93 di Dmitrij Šostakovič. Partitura del dopo-Stalin, è stata spesso letta come una denuncia della personalità del dittatore. Fedele alla forma classica, questa sinfonia è caratterizzata da un linguaggio tormentato e ricco di chiaroscuri. Il Coro è istruito da Andrea Secchi. Posti in vendita alla Biglietteria del Regio.