News

Terzo convegno dell’Associazione Le Soste al Piccolo Teatro di Milano

Il  terzo convegno dell’Associazione Le Soste dedicato alla rappresentazione delle problematiche della sala all’interno di un ristorante, lo scorso 17 dicembre è stato un grande successo: oltre 500 presenze tra la sessione della mattina, pomeriggio e lo spettacolo teatrale serale.

Nella prestigiosa sede del Piccolo Teatro Grassi di Milano si è assistito a alcune testimonianze dirette dei professionisti di sala: a partire da Antonio Santini – patron Ristorante dal Pescatore a Nicola Dell’Agnolo – maître Il luogo di Aimo e Nadia a Massimo Spigaroli – patron Antica Corte Pallavicina; da Vincenzo Donatiello – maître di Piazza Duomo a Francesco Cerea – patron Da Vittorio; da Giancarlo Morelli – chef patron Pomireu a Luca Marchini – chef patron L’erba del Re per i ristoranti Le Soste.

Un tocco di internazionalità con l’intervento di Paul Bartolotta – co-fondatore The Bartolotta Restaurants, che racconta la diversità con la gestione di un ristorante all’estero. Ma la sala si racconta anche nelle pizzerie d’eccellenza, come quella di Salvatore Salvo – patron di Salvo Pizzaioli.

Si è parlato di “contratto di lavoro, tra luci, ombre e nuove visioni” con gli utili interventi di Silvio Moretti – direttore relazioni sindacali Fipe e Giorgio Bona –  di AMIRA l’Associazione Maitre Italiani Ristoranti e Alberghi.

Si è discusso anche di selezione del personale con Alessandro Fadda di ALMA, responsabile del corso Manager della Ristorazione; Mariella Organi – membro del comitato scientifico di ALMA; Lorenza Vitali di Witaly; Rossana di Gennaro dell’ Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera “Carlo Porta”; Mario Bonelli – consulente HR e formatore; Costantino Cipolla dell’Università di Bologna e Marco Valletta dell’ Istituto Alberghiero Maffioli.

Nella tavola rotonda “Oltre i gesti, diamo un futuro al servizio di sala” hanno partecipato Antonio Santini – patron Ristorante dal Pescatore; Enzo Vizzari – direttore guide L’Espresso; Stefano Medici – responsabile marketing Cantine Ferrari; Andrea Sinigaglia – direttore generale ALMA: Claudio Ceroni – ideatore Identità Golose e Fernanda Roggero – Il Sole 24 Ore

L’evento è stato organizzato a scopo benefico da Associazione Le Soste in collaborazione con Azione contro la Fame e il magazine sala&cucina incentrato sul tema oggi sempre più importante del rapporto tra Sala e Cucina, moderato dal giornalista e direttore della rivista Luigi Franchi. Parte del ricavato è stato devoluto alla lotta contro la fame dei bambini malnutriti del mondo.

Confermata anche per quest’anno la partnership con la Scuola Internazionale diCucina ALMA e dell’istituto Carlo Porta di Milano, e grazie al grande interesse per la tematica, hanno partecipato diverse classi di scuole alberghiere.

La manifestazione ha goduto del patrocinio della Camera di Commercio di Milano, Monza e Brianza; della Regione Lombardia e del Comune di Milano.

E’ stata un’occasione unica di confronto, approfondimento e scambio di esperienze per chi ha a cuore i temi dell’enogastronomia di oggi e domani, in Italia e all’estero con tanti ospiti. La kermesse si è conclusa con la rappresentazione teatrale dello spettacolo “Escoffier e il nuovo alfabeto” di Andrea Malpeli.

Si ringraziano per il loro supporto: Royale per piatti, posate e tovaglioli; Cantine Ferrari per la degustazione di bollicine d’alta quota in pausa pranzo e l’aperitivo; Surgiva, partner d’acqua; Illy Caffè per la coffee station di tutta la giornata; La Fenice per la degustazione di patanegra e acciughe durante il pranzo; Massimo Spigaroli per la degustazione dei salumi Antica Corte Pallavicina durante il pranzo; Olitalia per la degustazione di oli; Parmigiano Reggiano per lo show del taglio della forma, con impresso il logo Le Soste; Podere Sapaio per la degustazione di vini; Moscato di Scanzo per il vino e la birra DOCG Muscat.
Un grande grazie anche all’Istituto Carlo Porta per il servizio in sala e durante il convegno e a ALMA per la stazione dedicata ai dolci durante tutta la giornata.

Le Soste:
Le Soste quest’anno è arrivata a quota novantaquattro Associati, rappresentando i migliori ristoranti di cucina italiana nel nostro Paese e nel Mondo. L’idea originaria prese forma nel 1982 durante una cena tra ristoratori amici; alcuni tra i maggiori chef italiani stabilirono di incontrarsi periodicamente per condividere spunti e progetti sull’enogastronomia italiana d’eccellenza e rendere noti ai propri clienti i ristoranti che perseguivano quotidianamente gli ideali di cultura gastronomica, convivialità, accoglienza, cortesia e raffinatezza.

In collaborazione con:

Azione contro la fame:
Azione contro la fame è un’organizzazione umanitaria internazionale leader nella lotta alla malnutrizione.
Da 40 anni combatte le cause e le conseguenze della fame in circa 50 Paesi del mondo, assicurando alle famiglie acqua potabile, cibo,  cure mediche e formazione,  consentendo a intere comunità di vivere libere dalla fame. E’ l’ ONG che cura più bambini malnutriti al mondo: 2 milioni negli ultimi 5 anni e solo nel 2017 con il loro programma hanno aiutato oltre 20 milioni di persone.

sala&cucina:
La prima rivista italiana dedicata alla filiera del food service, dove trovano spazio argomenti di interesse professionale per le aziende alimentari, i distributori del canale ho.re.ca., gli operatori della ristorazione. sala&cucina è un magazine del gruppo Cateringross, il primo gruppo cooperativo operante nel food service con 48 soci distributori al servizio di oltre 60.000 esercizi pubblici italiani ed esteri.

ALMA- La Scuola internazionale di Cucina Italiana:
ALMA è ad oggi è il più autorevole centro di formazione superiore della Cucina Italiana a livello internazionale. La scuola forma cuochi, pasticceri, sommelier, manager di sala e della ristorazione, provenienti da ogni Paese, per farne veri professionisti grazie ai programmi di alto livello realizzati con gli insegnanti più autorevoli. La sede è nello splendido Palazzo Ducale di Colorno (Parma) e dispone delle più aggiornate attrezzature didattiche di cucina, pasticceria e sommellerie.

Istituto Carlo Porta:
L’istituto Carlo Porta è un centro di formazione di giovanissimi cuochi subito dopo il periodo delle scuole medie. A Milano è l’istituto più prestigioso, che ha sfornato la maggior parte dei futuri chef stellati della città, maitre e sommelier che si contraddistinguono in tutta Italia e nel mondo.