News

That’s Amore, una commedia frizzante…un altro centro per il Turi Ferro!

That’s Amore, commedia musicale scritta e interpretata da Marco Cavallaro, porta in scena il sentimento più vendibile del mondo: l’amore. La sua centonovantaduesima replica è andata in scena al teatro “Turi Ferro” di Acireale.

Siamo a Roma; due sconosciuti, Gino e Manuela (Ramona Gargano), si ritrovano single improvvisamente e, senza alcun preavviso, iniziano a cercare una casa in affitto per ricominciare la propria vita; un qui pro quo con il direttore dell’agenzia immobiliare li porta ad affittare lo stesso appartamento e i due si incontrano, con stupore, all’interno di esso. Da quel momento in poi inizieranno copiose le gag, prontissime a far ridere, tra un bagno da condividere e una pianta grassa con cui Gino avrà qualche contrattempo, che costituiranno la spina dorsale di tutta la commedia; sorprende a circa metà spettacolo l’arrivo di Marcelo, aitante ed estroverso uomo con una passione per Julio Iglesias, interpretato da Marco Maria della Vecchia. La commedia procede spedita e spensierata, con i protagonisti che in qualche occasione non riescono a trattenere un accenno di risata; la trama è piena di riferimenti alla contemporaneità come quello al movimento #metoo o al sempre più sdoganato “coming out” degli appartenenti alla comunità LGBT. Questa caratteristica permette ad una storia che ha la parvenza di una favola traslata al mondo moderno, di risultare quantomai vicina alla realtà sociale di oggi; una realtà fatta di precarietà, frenesia e tempi ristretti ma in cui le persone riescono ancora a trovare il giusto spazio da riservare ai sentimenti e il giusto tempo da dedicare a qualcun altro.

That’Amore è una commedia equilibrata, che si vorrebbe durasse di più; non tratta un argomento nuovo ma lo fa in modo leggero, frizzante e al passo coi tempi, collocandosi in un universo sociale quantomai verosimile. È facile entrare in empatia con i personaggi e i suoi interpreti si dimostrano più vicini che mai al pubblico, frantumando in qualche occasione la “quarta parete” teatrale.

A fine spettacolo, dopo gli scroscianti applausi del pubblico, Marco Cavallaro conversa per qualche minuto con i suoi spettatori, ringraziandoli della presenza e scattando una caratteristica foto di rito in compagnia anche dei suoi due colleghi oltre che della platea invitata ad alzare le mani al cielo.

Informazioni su Attilio Privitera (11 Articoli)
Attilio Privitera, più conosciuto come Mapri, nasce a Catania e vive ad Acireale (CT) dove è integrato nel tessuto sociale di quel luogo, legato ai luoghi narrati da Omero e più recentemente dal Verga. La sua cultura subisce l'influenza dei classici greci e quelli più contemporanei. Ha frequentato il Liceo delle Scienze Umane di Acireale ed è studente della facoltà di Scienze della comunicazioni all'Università degli Studi di Catania. I suoi interessi spaziano tra la Scienza e la Cultura, là dove l'uomo è protagonista.
Contatto: Facebook