News

‘Vacanze Romane’, splendido debutto al Sistina di Roma

Al Sistina da ieri sera, in forma splendida e di nuovo pronta a farci incantare, la nuova edizione di “Vacanze romane”, la commedia musicale più romantica di tutti i tempi, che vede protagonisti Serena Autieri e Paolo Conticini. Questa favola senza tempo è un meraviglioso affresco di quella Roma generosa e sognante del dopoguerra.

Con la regia di Luigi Russo, questa commedia musicale, tratta dal pluripremiato film diretto da William Wyler e interpretato da due leggende del cinema come Audrey Hepburn e Gregory Peck, è l’ultima testimonianza teatrale del monumentale sodalizio artistico tra Pietro Garinei e Armando Trovajoli.

Tra memoria e immaginazione, leggenda e cronaca, passione e romanità, lo spettacolo nasce con una garanzia di qualità assoluta. Sul palcoscenico, avvolto dalle leggendarie musiche di Armando Trovajoli e Cole Porter, la magia e la bellezza dell’Italia degli anni ’50 rivivono grazie alle suggestioni sceniche del Premio Oscar Gianni Quaranta, alle sorprendenti coreografie di Bill Goodson e agli splendidi costumi di Silvia Frattolillo.

La vicenda, prende spunto da un fatto realmente accaduto nel 1951.Margaret d’Inghilterra, sorella della regina Elisabetta, vive un’intensa storia d’amore con il colonnello Peter Townsend, eroe di guerra, di sedici anni più grande della principessa ma non nobile. E questa storia d’amore ha anche una fuga d’amore e Roma è una delle sue tappe. Ma tutto questo innesca uno scandalo per l’intero l’establishment inglese che fa di tutto, riuscendoci, a porre fine al tutto. Ma due anni dopo , esattamente la sera del 20 agosto del 1953 fu proiettato un film tanto snobbato dalla critica – «piacevole e molto leggerino», come scrisse Mario Gromo – quanto destinato a durare, ben oltre i pettegolezzi di quei mesi. Era «Vacanze romane», ispirato a quella fuga in Italia della principessa, due anni prima. E sullo sguardo da protocollo di Margaret si sovrappose, per stamparsi nella memoria collettiva di tutti, quello malizioso, pieno di sottintesi, indimenticabile, di Audrey Hepburn.

Anna, in viaggio diplomatico a Roma, che sfinita dai suoi obblighi reali decide di fuggire per i vicoli capitolini fino all’incontro folgorante con il fotografo Gianni, è favola che coinvolge i bambini, è storia d’amore che appassiona i giovani ma è anche sguardo storico che seduce ogni età e latitudine sociale.

L’adattamento del libretto e i testi delle canzoni originali sono di Jaja Fiastri, mentre la versione italiana delle canzoni di Cole Porter è stata curata da Vincenzo Incenzo.

La regia è di Luigi Russo, che pur rimanendo fedele al testo ha operato una rivisitazione dei personaggi ed una modernizzazione puntuale dei contenuti usando la multimedialità a livelli sensazionali, come la storica passeggiata in vespa, a farcela rivivere in un modo che ha fatto piacevolmente saltare lo spettatore dalla poltrona.

Accanto ai due protagonisti troviamo Laura Di Mauro, Fabrizio Giannini e Gianluca Bessi. A impreziosire il cast la straordinaria partecipazione di Fioretta Mari.

Uno spettacolo vestito tutto di nuovo ma forte della sua tradizione, che attraverso le sue meravigliose canzoni continua a cantarci con tutto il cuore che l’amore abita a Roma e che i sogni sono solo il lato nascosto della realtà.

Per tutte le informazioni relative allo spettacolo consultare: http://vacanzeromane.eu/